Venerdì 12 Aprile 2013

Pronto soccorso di Cantù
Più spazio ai codici minori

CANTU' Un nuovo trasloco, un nuovo tassello del Sant'Antonio abate che viene rinnovato. Questa volta tocca alla creazione degli ambulatori del Pronto soccorso dedicati ai casi meno urgenti: se già oggi la separazione delle code di pazienti è realtà, con l'importante lavoro di riorganizzazione gestito dal primario, dottoressa Alessandra Farina, a breve la distinzione dei percorsi sarà anche fisica.

Infatti il trasloco dei mezzi e degli equipaggi del servizio 118 nella palazzina "S" (dove già esisteva il reparto d'urgenza) lascia liberi gli ambienti dove verranno organizzati gli ambulatori per il trattamentno dei pazienti meno gravi, ovvero i codici "bianchi" e particolari codici "verdi".

Il tutto per venire incontro alle esigenze dei pazienti e per ridurre al minimo i momenti di sovraffollamento, mentre si sta allestendo anche il sistema di pannelli video per indicare alle persone in coda i tempi effettivi di attesa.

Altri dettagli sul numero in edicola de La Provincia.

p.batte

© riproduzione riservata