Venerdì 19 Aprile 2013

Foto alla Fontana di Trevi
I vigili: "Alt, paghi la tassa"

CANTU' In vacanza a Roma ha visto un russo, alticcio quel che basta, gettare 1.700 euro nella Fontana di Trevi. Poco dopo, i vigili di Roma se la sono presa con lui, Filippo Tagliabue, 20 anni.
Il motivo: stava fotografando il capolavoro del Bernini, come avrebbero provato anche altri, con il cavalletto a far da sostegno. Un agente della municipale capitolina gli ha fatto presente che non poteva. Fotografare le sculture con un appoggio a terra, nella terra di Cinecittà, avrebbe comportato una violazione al regolamento per un'impropria occupazione del suolo pubblico. Come se il Comune di Roma pretendesse una tassa anche da chi vorrebbe evitare foto mosse dopo il tramonto. 
A raccontare la vicenda è lo stesso ragazzo dal suo profilo Facebook. «Dopo aver visto un russo buttare 500 euro nella fontana di Trevi, e aver sentito una vigilessa dirmi che non posso fare foto con il cavalletto perché "è occupazione di suolo pubblico" direi che possiamo tornare in hotel».

Il servizio su La Provincia in edicola venerdì 19 aprile

e.marletta

© riproduzione riservata