Venerdì 19 Aprile 2013

Trax, il suv Chevrolet
Agilità e brillantezza

A volte tornano. E così è stato in casa Chevrolet pronta a lanciare sul mercato italiano, a fine mese di aprile, il suo Suv compatto: Trax.
A volte tornano si diceva. Sì perché fu proprio Chevrolet, nel 1935, a lanciare il primo Sport Utility Vehicle (il Suv) che aprì in America, e non solo, un nuovo modo di concepire la mobilità su quattro ruote. Il compromesso fra il trasporto merci e persone.
Ed ecco, 78 anni dopo quella scelta allora lungimirante e ardita, arrivare la piccola Trax. Anzi no, la "falsa piccola" Trax.
Infatti, a dispetto della sua lunghezza contenuta nei 4 metri e rotti (4,2 per l'esattezza per 1,7 metri di larghezza e 1,6 di altezza) il Suv compatto di Chevrolet è una vera sorpresa.
A cominciare dagli interni particolarmente curati con strumentazione sobria e di facile confidenza dopo pochi minuti.
Trax può alloggiare cinque persone, propone otto possibili configurazioni di sedute che consentono di aumentare il piano di carico (fino a 1370 litri) ed è una continua scoperta di piccoli vani per oggetti e cose di grande utilità.
Come la civetteria di un porta occhiali rigido, simile ad una custodia, appena sopra il vetro della portiera di guida.
E della Trax, a rubare l'occhio, è subito un design ricercato e piacevole in un ambito di settore dove tendenzialmente sia ha la convinzione di un "tutte uguali". Trax è "simpatica" a prima vista con un frontale che anche senza il classico "cravattino" tradisce l'eleganza di Chevrolet.
Le linee avvolgenti danno poi a Trax un aspetto di solidità senza per altro appesantirne il ruolo di auto sobria e frizzante.
Una auto concepita per essere facile da usare in città nel traffico, senza troppi problemi di posteggio e pronta a farsi valere su percorsi impegnativi e sugli sterrati grazie anche alle quattro ruote motrici.
Sin qui le premesse, ed allora si va al volante.

La prova su strada
Abbiamo provato per voi la Trax sulle strada della Croazia, a Zara, la capitale storica della Dalmazia. Chilometri lungo la costa, autostrade perfette, ma soprattutto saliscendi di colline con strade strette, curve e controcurve, ostacoli improvvisi e anche tratti di sterrato.
Due le Trax provate ed entrambe a quattro ruote motrici: la versione a benzina con motore 1.4 turbo e quella diesel con motore 1.7 turbo diesel, entrambe con cambio a 6 marce manuali (è previsto anche l'automatico sul diesel a due ruote motrici).
Al di la del gusto di guidare "alti" Trax ha subito dimostrato grande agilità e semplicità di guida. Il turbo benzina, con i suoi 140hp, offre prestazioni brillanti ma anche estrema docilità nel traffico. Con in più le quattro ruote motrici che si fanno sentire "quando servono" offrendo anche grande stabilità. Si può alternare una guida vagamente sportiva ad una più tranquilla e docile che potrà incontrare anche i favori del pubblico femminile.
Prestazioni che si riscontrano anche nella versione diesel piacevolmente brillante sfruttando un propulsore affidabile con tutte le caratteristiche di un diesel consigliato a chi di chilometri nei macina parecchi. In salita e sullo sterrato, poi, questo modello offre piacevoli sensazioni e ottime prestazioni.

I motori
La gamma dei motori della Trax comprende un propulsore turbo benzina 1.4L, un motore benzina 1.6L e un turbodiesel 1.7L, motore quest'ultimo ampiamente collaudato e di grande affidabilità. Tutti con cambio manuale e dispositivo start/stop. Il turbodiesel 1.7L sarà offerto anche con cambio automatico a sei velocità.
Con il cambio manuale a sei rapporti, il motore 1.4L eroga 140 cv (103 kW) e produce una coppia massima di 200 Nm mentre il turbodiesel 1.7L eroga una potenza massima di 130 cv (96 kW), e una coppia massima di 300 Nm.
La casa dichiara che il turbodiesel 1.7L consuma nel ciclo misto 4,5 l/100 km - con il cambio manuale e la trazione anteriore -, mentre i consumi del turbo 1.4L - con cambio manuale e trazione integrale - si attestano sui 6,5 l/100 km, nel ciclo misto. Le emissioni di CO2 sono rispettivamente pari a 120 e 149 g/km.

La trazione integrale
La trazione integrale (AWD), disponibile sulle versioni con il turbo benzina 1.4L o il turbodiesel 1.7L, entra in funzione automaticamente quando le condizioni prevalenti del fondo stradale lo richiedono e migliora in maniera tangibile l'aderenza sui percorsi sterrati, con pendenze considerevoli e sdrucciolevoli,
La carreggiata anteriore/posteriore di 1540 mm e il passo di 2555 mm garantiscono un'eccellente tenuta di strada.

Sicurezza alla guida
Trax dispone di un servosterzo elettrico (EPS) con compensatore d'usura integrato, per assicurare la precisione dello sterzo per tutto il ciclo di vita del sistema.
Da non sottovalutare i sistemi moderni per il controllo del telaio che comprendono l'assistenza alla partenza in salita (Hill Start Assist) e il sistema di controllo della marcia in discesa (Hill Descent Control). Altre funzionalità di serie sono il Sistema StabiliTrak di controllo elettronico della stabilità (ESC), il controllo della trazione (TC), il  sistema antibloccaggio (ABS) a quattro canali, il ripartitore elettronico di frenata (EBD), il sistema di compensazione frenata (Hydraulic Brake Fade Assist) e il sistema di rilevamento del rollio (Roll-over Mitigation).
Nelle dotazioni di sicurezza di serie di Trax rientrano anche sei airbag, cinture di sicurezza a tre punti di ancoraggio per tutti i cinque i posti, attacchi Isofix per l'ancoraggio dei seggiolini per bambini e pedaliera collassabile.

La tecnologia in auto
Anche sulla Trax è disponibile (di serie sugli allestimenti superiori) la tecnologia MyLink che integra il contenuto del proprio smartphone sul grande schermo touch screen a colori ad alta risoluzione da 7 pollici. Chevrolet MyLink da la possibilità di accedere facilmente alle rubriche, alle playlist personali, alle gallerie fotografiche (attraverso chiave Usb o iPhone) ai video personali e ad altri dati memorizzati.
MyLink consente anche di manovrare con maggiore facilità negli spazi ristretti, grazie alla retrocamera.
La vera "Chicca" è però l'app BringGo che trasforma il touch screen di MyLink in un vero e proprio navigatore, con una spesa contenuta e la possibilità di avere aggiornamenti continui delle mappe che vengono direttamente trasferite dallo smartphone allo schermo touch screen.
Di particolare interesse, sempre grazie a MyLink e possedendo un IPhone, anche Siri Eyes Free che, permettendo di restare concentrati alla guida sulla strada, consente di eseguire diverse operazioni con una semplice richiesta vocale: telefonare ai contatti presenti sull'iPhone mediante comandi vocali e senza impegnare le mani; ascoltare i brani musicali della propria libreria iTunes; ascoltare, comporre e inviare un iMessage o un Sms e molte altre applicazioni.

I prezzi
E siamo al dunque con i prezzi della Trax che verrà prodotta in Corea. Da segnalare subito l'offerta lancio, sino a giugno, sulla versione Trax Ls 1.6 (115 cavalli) a benzina, due ruote motrici, offerta al prezzo di 16.800 euro (anzichè 19.150 euro). Un prezzo decisamente interessante con di serie, tra l'altro, i cerchi in lega da 16 pollici, clima manuale, fendinebbia, radio, CD/Mp3 con 6 altoparlanti e molto altro. I modelli che abbiamo provato, LT 1.4 benzina Awd ed LT 1.7 diesel Awd costano di listino, rispettivamente, 23.050 euro e 24.550.
Marco Corti

m.corti

© riproduzione riservata