Sabato 11 Maggio 2013

Ultimo saluto a Stefano
«Mai più una morte così»

CANTU' Il saluto nelle lacrime dei volontari della Croce Rossa, come lui, alcuni di loro arrivati in divisa. E nella sirena dell'ambulanza, accesa per qualche istante per omaggiare la salma, adagiata nel carro funebre, diretto verso la cremazione.
Sopra il feretro, le margherite colorate per Stefano Guzzetti, l'autista e operaio morto a 50 anni sul lavoro, martedì mattina, schiacciato da una cassa di sei quintali di compensato di betulla, durante le operazioni di carico del camion. Un incidente, a prescindere dalla dinamica, da eventuali responsabilità o possibili accidentalità, che anche per monsignor Giuseppe Longhi, prevosto della Comunità San Vincenzo, resta inaccettabile.

Il servizio su La Provincia in edicola sabato 11 maggio

e.marletta

© riproduzione riservata