Domenica 12 Maggio 2013

La favola di Pierino e il lupo
con i burattini a Chiasso

CHIASSO Pomeriggio dedicato al pubblico di tutte le età per una vera e propria "festa" del palcoscenico, domani (domenica 12 maggio), alle 17, al cinemateatro di Chiasso.
C'è in programma uno dei testi più classici e più famosi del genere teatral musicale. Si tratta di "Pierino e il lupo" con le belle e evocative musiche di Prokofiev (ingresso libero, info www.chiassocultura.ch). A Chiasso, l'allestimento avrà un ulteriore punto di forza, visto che, a raccontare la storia di Pierino e della sua "caccia" al lupo, saranno i burattini, personaggi in stoffa e legno animati da un burattinaio importante, Otello Sarzi, che ha fatto del teatro di figura anche un campo di interessante sperimentazione che unisce la forza della tradizione con le innovazioni e i materiali di oggi.
 A sostenere la partitura musicale sarà  l'Orchestra della Svizzera Italiana, diretta dal maestro Maurizio Zanini. Voce recitante sarà l'attrice Carla Norghauer. L'allestimento è a cura della compagnia Teatro Setaccio di Reggio Emilia, una realtà storica, che testimonia ancora oggi il fascino di una secolare forma di spettacolo, ormai ritenuto non più un genere minore ma una forma tra arte e storia, ricca di fascino e capacità comunicativa, che resta intatta nel tempo.
Non a caso, qui si mescolano, senza forzature un capolavoro della musica classica e i personaggi del teatro.
Piacerà a tutti seguire le  le avventure di Pierino, alla caccia di un temibile lupo. Il bambino, nonostante i divieti del nonno, che ha posto precisi divieti al bambino, troppo curioso,  decide di affrontare l'impegnativa prova, circondato dal suo piccolo mondo popolato da animali, contadini, cacciatori. L'atmosfera è quella della fiaba con una natura antica e non toccata dagli stravolgimenti umani. Un mondo in cui la curiosità e l'intraprendenza dell'infanzia si misurano con presenze animali quotidiane.
S. Cer.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags