Mercoledì 22 Maggio 2013

Una primavera da choc
Temporali e neve al nord

Il peggio è atteso per sabato per la latitanza dell'anticiclone delle Azzorre. Mercoledì notte e giovedì è atteso un brusco calo termico con venti da nord, e sarà solo un assaggio di un grave peggioramento ormai certo per sabato.

Dopo la tregua di venerdì, sabato la primavera subirà un vero e proprio choc a opera di Ginevra, un nocciolo di aria fredda che da latitudini settentrionali si sgancerà e verrà pilotato verso l'Italia da intense correnti di aria fredda che valicheranno le Alpi dalla Valle del Rodano.

Il ciclone Ginevra sarà responsabile di un vistoso guasto del tempo con caratteristiche tardo autunnali o addirittura invernali sulle Alpi nella mattinata di sabato, con il ritorno anomalo della neve a 800 m sulle Alpi. Non accadeva da 20 anni, schiarite sono previste per domenica.

m.romano

© riproduzione riservata

Tags