Lunedì 25 Maggio 2009

Da Houdini al topo Desperaux
fino alla Generazione 1000 euro

Spirito di avventura, un pizzico di mistero e un buon film di animazione per i più piccoli. Anche questo finesettimana al cinema riserva buone locandine per gli appassionati bergamaschi.

Sul grande schermo arriva Houdini - L'ultimo mago. La storia ha un sapore misterioso. Quando il famoso artista delle fughe impossibili, Harry Houdini, approda ad Edimburgo ed offre un premio di 10.000 dollari a chiunque possa metterlo in contatto con la madre dall’oltretomba, una bella ma insidiosa sensitiva, spalleggiata dalla giovane figlia, sua complice, accoglie la sfida. Il tempo che trascorre con questa donna misteriosa fa sì che Houdini resti stregato dal suo fascino, e ciò che agli inizi è solo una simpatia diventa un rapporto complicato e pericoloso.
Mescolando realtà e finzione, il film è un romantico dramma sulla vita di uno dei più grandi illusionisti mai esistiti. Incentrato, in particolare, sull’ultimo tour del grande illusionista quando, nel 1926, divampa una grande polemica scientifica. Ma il pericolo maggiore per Houdini è di innamorarsi di chi osa sfidare il suo talento.

Per gli appassionati di pellicole straniere ecco un film kazako del regista esordiente Sergej Dvortsevoy che con Tulpan ha vinto la sezione Un Certain Regard al Festival di Cannes dell’anno scorso. Si tratta di un film giocato sul sentimento della lontananza, raccontato con aspra ironia attraverso la storia di un ritorno. Quello di Asa, reduce dal suo servizio in marina che viene rimpatriato in Kazakhistan. Il suo rientro nella steppa, dove la sorella trascorre una vita nomade con suo marito, è traumatico. E l'unica speranza è data dalla possibilità di fuggire, a patto di riuscire a sposare Tulpan, figlia di un pastore e desiderosa di andare a vivere nella città di Alma Ata. Speranza vanificata dalle grandi orecchie del giovane, che ripugnano la ragazza, ma che non impediscono ad Asa di contrastare i voleri del capo famiglia.

Per chi invece preferisce il made in Italy, ecco Generazione mille euro. La storia è quella di Matteo, 30enne con una laurea in tasca e un gran talento per la matematica. Eppure riesce a stento a pagare l’affitto dell’appartamento che divide con Francesco (Francesco Mandelli), il suo migliore amico. In breve tempo la sua vita si trasforma in un incubo: perde la fidanzata, viene sfrattato e come se non bastasse, rischia il lavoro. L’arrivo a sorpresa di Beatrice, una nuova coinquilina che aspira a diventare insegnante, e di Angelica, che oltre ad essere molto bella, è anche il capo del marketing nell’ufficio dove lavora, segneranno profondamente il corso degli eventi, tanto da costringere Matteo, per la prima volta, a pensare al futuro. E a fare delle scelte.

Per un film più movimentato va in scena Rocknrolla, ambientato a Londra, dove la criminalità è raccontata dall'ex marito di Madonna che si concentra sui traffici del mercato immobiliare.

Per i bambini e gli appassionati di film d'animazione ecco un nuovo topolino superstar: è Desperaux che, dopo la morte della regina, uccisa dallo spavento in seguito alla caduta di un topo nella sua minestra, salverà il regno di Doremi dalla tristezza dimostrando che quello che sembri non è uguale a quello che sei.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata