Martedì 09 Giugno 2009

Rock e musica afro
Torna Sbirrando

Inizia giovedì 4 maggio, a Calusco, la 14ª edizione della manifestazione Sbirrando, quest'anno con la novità della analcolica e per celiaci. La decisione è stata presa dai 70 giovani che organizzano l'evento, che hanno così voluto aderire all'iniziativa «Etilimiti» dell'Azienda speciale consortile dell'Isola e della Valle San Martino. Il progetto fa parte della campagna di prevenzione alcologica per il 2009, alla quale il Comune di Calusco partecipa. Dal 1996 al 2008 gli organizzatori di Sbirrando hanno devoluto il ricavato della festa in beneficenza, hanno collaborato a iniziative umanitarie e sostenuto progetti sul territorio per circa 95 mila euro.

Dal 4 maggio, quindi, saranno dieci serate di grande musica, aggregazione e solidarietà, gli stessi con cui era nata la festa nel 1996, sostenuti dall'allora sindaco Domenico Colleoni. La manifestazione si terrà all'area feste di via Marconi (zona concessionaria Ghinzani) sotto una tensostruttura di 1.200 metri quadrati e un grande palco coperto. Si apre dalle 21.30 con i Sextone, che proporranno il loro hard rock, alle 23 si esibirà il complesso «Bianc.Co», gruppo definito «Indie rockdiagonale in italiano» nato nel 2007. Venerdì ritornano gli «Smoke», maestri italiani del reggae roots, e verso le 23 musica reggae giamaicana. Sabato, alle 21.30, il gruppo «Cava blues band» proporrà il sound vintage mescolato al blues urbano di Chicago, mentre alle 23 il giovane armonicista di Milano Davide Speranza proporrà country blues and dixie. Domenica, alle 21.30, ci sarà la band di Mamud «Afro italian beat» con un mix di musica funky, soul, jazz e higlife del Ghana e Yoruba tradizionale nigeriano. Martedì 9 giugno serata all'insegna dei gruppi giovani con Smellyliver, fondato nel 2007 ed ispirato al filone punk rock californiano anni 90, «Kill the cat» di Calusco e «The Stunners».

Mercoledì 10 giugno sempre gruppi giovani emergenti con «Born by chance» e «John Doe» band nata nel 2004. Giovedì 11 giugno l'orchestra «Good vibe styla» formata da dieci elementi misti tra sezione fiati e percussioni, che proporrà musica reggae. Venerdì 12 giugno il dj Pedro con ritmi tribali, afro funky e samba reggae accompagnato da percussioni e ballerine. Sabato 13 giugno, alle 21.30, il «Quintet» con brani dal groove funky-bossanova al mondo jazz, mentre alle 23 «Little taver & his crazy alligators», un incrocio tra Elvis, John Beluschi e Little Tony. Domenica 14 giugno chiusura con il gruppo «Mismountain Boys bluegrass band». Tutte le sere funzionerà il servizio bar-ristorante-pizzeria.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata