Venerdì 31 Luglio 2009

Un tuffo nella storia a Bianzano
Weekend ricco di iniziative

Una suggestiva rievocazione storica, tra danze, poesie, quadri viventi in costume e persino un fastoso corteo nuziale per le vie del paese. Bianzano si prepara a vivere un fine settimana «Alla corte dei Suardo»: da giovedì 30 luglio a domenica 2 agosto, ogni giorno una serie di iniziative di carattere storico che avranno per cornice lo splendido borgo.

Dà vita alla manifestazione, dal 1997, l’Associazione di Promozione Culturale e Turistica Pro Bianzano, presieduta da Marilena Vitali, da poco anche sindaco del piccolo paese sopra il lago di Endine. Lo scorso anno l'iniziativa ha attratto nel borgo più di 20 mila persone.

Il programma è ricchissimo. Giovedì e venerdì dalle 16 alle 18, sabato dalle 15 alle 18 e domenica dalle 9,30 alle 14, grazie alla disponibilità di un gruppo di giovani bianzanesi appassionati di storia locale, sarà possibile partecipare a visite guidate al centro storico del paese, al Castello Suardo, alla Chiesa Parrocchiale di San Rocco e al Santuario di Santa Maria Assunta. Le visite, della durata di circa un’ora, partiranno dal Sagrato Parrocchiale, per gruppi di una ventina di visitatori. Per informazioni e prenotazioni, chiamare lo 035.814.001.

Giovedì 30 dalle 19 fino a mezzanotte sarà aperto il punto di ristoro principale, con piatti tipici e menu medievale. L’apertura ufficiale dei festeggiamenti sarà alle 20,30, con tamburi e campanacci lungo le vie del centro storico, a cura del «monelli» di Bianzano. Alle 21,30, nell’ambito della rassegna «Andar per musica», concerto presso il cortile del Castello della band Ductia. A seguire, l’esibizione degli Arcieri del Lago sul sagrato.

Venerdì 31 (ristoro ancora aperto dalle 19) esibizione di «Quadri viventi» con il gruppo “Alchymia” di Gemona del Friuli (UD): si tratta di frati domenicani che improvvisano esperimenti chimici di impatto scenico, conditi con esilaranti battute in latino maccheronico. Alle 21, nell’ambito della rassegna «CornamuseInCorte», concerto della «Baghet Baniatica Ensemble». Seguirà il Palio delle Contrade.

Sabato 1 agosto i punti di ristoro funzioneranno dalle 15 alle 24. Dalle 13, presso l’auditorium parrocchiale, per “CornamuseInCorte” incontro sul baghet, a cura del noto costruttore e musicista Maurizio Pandolfi (è gradita la prenotazione). Dalle 19, come pure domenica dalle 14, funzionerà un bus-navetta da Ranzanico al passo della Forcella di Bianzano. La serata di sabato sarà aperta, alle ore 21, da un corteo e dal saluto ufficiale del Cavaliere Vittorio. Quindi, stand espositivi in piazza a cura dei liutai e libere esibizioni nel centro storico, con quadri viventi in costumi d’epoca con rappresentazione di arti, mestieri e tradizioni di un tempo, a cura della popolazione bianzanese. Dalle 21,30, e fino a mezzanotte, esibizioni di vari gruppi ospiti, con musica e danze antiche, poesia cortese ed improvvisazioni comiche, spettacoli con il fuoco ed equilibrismi.

Domenica 2 agosto, giornata clou della festa, alle 10 Messa Medievale in latino al santuario dell'Assunta. A seguire, esibizioni di cavalli e di tiro con l’arco. Dalle 15 il pomeriggio si snoderà attraverso vari spettacoli: quadri viventi, grandioso corteo nuziale con sbandieratori, arcieri, cavalieri, falconieri, bande ospiti e rappresentanze dei vicini Comuni, cerimoniale di donazione del castello agli sposi e di fondazione del ramo di Bianzano della casata dei Suardo. Seguiranno, fino alle 23, concerti, spettacoli e animazione di chiusura.

Tutta la festa (così come già la fase preparatoria) sarà documentata da una troupe televisiva della Duea film di Roma, casa di produzione di Pupi ed Antonio Avati. Il documentario verrà poi trasmesso, probabilmente diviso in due puntate, su Sat 2000 a fine anno o all’inizio del 2010.

f.morandi

© riproduzione riservata