Sabato 17 Ottobre 2009

Un cane pastore bergamasco da record
E' la campionessa Slanya del Piervez

Ha vinto tre campionati del mondo e tre campionati d’Europa. Lei si chiama Slanya del Piervez ed è un cane pastore bergamasco femmina. È l’orgoglio dei suoi proprietari e allevatori Pierangelo e Alessandra Vezzoli di Seriate che snocciolano il palmares di Slanya: campionessa del mondo nel 2007 a Poznam; campionessa del mondo nel 2008 a Stoccolma; campionessa del mondo pochi giorni fa a Bratislava. Campionessa d’Europa nel 2007 a Zagabria, nel 2008 a Budapest, nel 2009 a Dublino. In ogni concorso è stata anche proclamata migliore soggetto della razza. In totale ha conquistato 27 titoli ufficiali della federazione italiana Enci e della federazione internazionale Fci; e 103 volte è stata migliore soggetto della razza.

Cane subito vincente con il titolo di campione del mondo giovani ad Amsterdam nel 2002; nel 2006 raggiunge maturità e competitività segnalandosi nel Best In Show di Latina. Vezzoli é fiero e geloso della sua campionessa e la accudisce e la prepara a puntino per le esibizioni. Una campionessa quasi imbattibile, una volta infatti è arrivata seconda: è accaduto a Dortmund in un Best in Show con seimila cani in concorso.

“Questo secondo posto è stata la mia maggiore soddisfazione -appunta Vezzoli- un risultato inaspettato dove d’improvviso ti comunicano che Slanya è la più bella di seimila cani di tutte le razze. Ero davvero contento. Era il rimborso morale di tanto impegno a sostegno di questa razza che io amo molto”.

Slanya oggi è la punta di diamante di altri cuccioli che promettono risultati speciosi, come Tarel del Piervez campione mondiale giovani che é a Peia; come Tessa del Piervez campionessa mondiale che si trova a Cisano. Collabora con lui il veterinario Alessandro Bosio di Seriate. Il cane pastore bergamasco si trova prevalentemente in Europa; ottimi sono gli allevamenti in Svizzera. Un pastore bergamasco c’è anche in Giappone, acquistato a Seriate da un dirigente della Yamaha quand’era in Italia e oggi rientrato in patria. A Bratislava c’era anche Giovanni Viganò di Torre Boldone che con il cane Uber del Piervez ha ottenuto il titolo di vicecampione mondiale.

e.roncalli

© riproduzione riservata