Sabato 03 Gennaio 2009

Crolla palazzina nel bergamasco
Ancora gravi i due feriti

Sono stazionarie, ma ancora molto gravi, le condizioni di salute di Elsa Zappella, la donna di 50 anni rimasta intrappolata ieri pomeriggio sotto le macerie dopo il crollo di una palazzina a Gorle (Bergamo). Al momento dello scoppio la donna si trovava in camera da letto ed è stata travolta e sepolta da travi e calcinacci. I vigili del fuoco l'hanno estratta dai detriti, poi i sanitari del 118 l'hanno rianimata e portata in fin di vita agli Ospedali Riuniti di Bergamo, dov'è tuttora ricoverata nel reparto di Rianimazione. Non sarebbe invece più in pericolo di vita l'altro ferito, Sergio Pulcini, 53 anni, anche lui estratto vivo dalle macerie un'ora dopo il crollo dell'abitazione. L'uomo è ricoverato al centro grandi ustionati di Verona, con bruciature sul 70% del corpo. I vigili del fuoco hanno lavorato fino a tarda sera per mettere in sicurezza ciò che resta dell'edificio di via Quasimodo, esploso intorno alle 16 di ieri per una fuga accidentale di gas. La palazzina è stata comunque posta sotto sequestro in attesa di ulteriori accertamenti.

s.casiraghi

© riproduzione riservata

Tags