Venerdì 01 Agosto 2008

La postina senza casco
appiedata dai vigili

MONTORFANO I protagonisti della storia sono una postina, il caldo afoso di una mattina di fine luglio e i vigili. Francesca Vaccargiu, portalettere a Montorfano dal 1° luglio (con contratto di quattro mesi), serve la zona nord del paese e tre giorni fa, racconta, «mi trovavo in piazza Mercato, si moriva di caldo e, per respirare un po’, mi sono tolta il casco. Ho percorso solo un brevissimo tratto a testa scoperta». Ma sulla sua strada ha incrociato gli agenti della polizia locale che, cogliendola in fallo, le hanno comminato una multa da 70 euro rincarata dal fermo amministrativo del mezzo per i prossimi 60 giorni. Niente più motocicletta per la novella postina, al primo incarico a distribuire missive. E ora? «Siccome la motocicletta è di proprietà delle Poste, me ne hanno data una in prestito per tutta la durata del fermo. C’è da dire che se dovesse succedere qualcosa al motociclo che sto usando adesso, rimarrei a piedi. Perchè ogni postino ha la sua moto». Romantico viaggiare in bicicletta, ma decisamente faticoso.

f.angelini

© riproduzione riservata