Venerdì 18 Luglio 2008

Materia in più da studiare:
l’educazione alla salute

Rendere obbligatoria nelle scuole medie e superiori una nuova materia: educazione alla salute. È l’obiettivo dell’associazione Comocuore, che ha già incassato il sostegno dell’Ufficio scolastico provinciale. «Anche grazie all’aiuto di Asl e 118 siamo riusciti a portare fuori dai confini lariani il progetto SalvaGente- dice il presidente della onlus, Giovanni Ferrari - ma ora lavoreremo per fare in modo che tutte le scuole dedichino attenzione alla salute e insegnino stili di vita corretti. Bisognerebbe introdurre una materia ad hoc». Gianstefano Buzzi, che ha lavorato in questi mesi per estendere alle altre province lombarde l’insegnamento della tecnica di rianimazione cardiopolmonare, spiega: «La materia potrebbe contenere nozioni di primo soccorso e di educazione alimentare. Contatterò il ministero ma sono ottimista, visto che già l’assessore regionale ha dimostrato interesse». Il provveditore Benedetto Scaglione benedice: «E' giusto veicolare nelle scuole una cultura della salute, senza dimenticare l’educazione alla legalità e l’educazione stradale. Insegnare stili di vita corretti è fondamentale, per esempio spiegando l’importanza di fare sport e puntando sulla lotta a fumo, alcol e droghe».

p.berra

© riproduzione riservata