Venerdì 02 Gennaio 2009

Molestato nel loggione del Sociale

Un uomo di 62 anni di origini siciliane ma residente a Como è stato arrestato l’altra sera dai carabinieri del nucleo Radiomobile con l’accusa di violenza sessuale. Gli contestano di avere molestato un ragazzino di tredici anni che dal loggione del Teatro Sociale seguiva, seduto nella poltroncina accanto alla sua, il concerto di fine anno della Filarmonica.
A Teatro con papà - che tuttavia, coinvolto nella messa in scena, lo aveva lasciato per qualche minuto solo nel loggione - il tredicenne si è rivolto in lacrime prima a un vigile del fuoco quindi a una maschera che hanno subito contattato il 112. Icarabinieri hanno ascoltato attentamente il resoconto del ragazzino che prima ha fornito una descrizione dell’uomo che lo aveva molestato, poi lo avrebbe anche indicato tra il pubblico. Quando il concerto si è concluso, i militari lo hanno fermato, identificato e accompagnato in caserma, in via Borgo Vico. Il sessantenne si è detto ovviamente innocente, ha escluso di aver mai neppure sfiorato quel ragazzino, al quale tuttavia i militari - e con loro il magistrato che ne ha disposto il fermo - danno molto credito. Sembra che del resto abbia fornito dettagli precisi, confortati da alcuni successivi riscontri. È sicuro che sarà sentito ancora nei prossimi giorni, anche se il primo a essere interrogato, e forse già questa mattina, sarà l’uomo che gli sedeva accanto.

© riproduzione riservata