Lunedì 01 Dicembre 2008

Palazzo a rischio in centro
Il vecchio albergo ora fa paura

Il pericolo sicurezza non riguarda solo gli edifici pubblici e tanto meno le scuole, finite recentemente nel centro del mirino dopo la tragedia di Rivoli, con un ragazzo morto sotto il peso di un calcinaccio. In centro Como anche alcuni palazzi rischiano di rappresentare un serio problema per l’incolumità delle persone, almeno a detta di passanti e residenti. Non bisogna andare troppo lontano per trovare qualche esempio. Nel cuore del centro storico, tra due delle più belle piazze di Como - piazza Cavour e piazza Volta - si erge un vecchio e prestigioso edificio, ora ridotto in stato di abbandono, lasciato alla mercé del tempo e delle intemperie. Si tratta dell’ex albergo San Gottardo, un tempo meta della buona borghesia italiana e straniera e ora dismesso da quasi trent’anni. Fin qui nessun problema, se non fosse che la facciata che guarda via Fontana ha le sembianze di un vero e proprio rudere, pronto a sgretolarsi da un momento all’altro. Il problema non è soltanto di ordine estetico. A farne le spese non è soltanto il decoro del salotto buono della città (lo stato di abbandono della facciata fa a pugni con il contesto urbano circostante). Quello potrebbe anche aspettare qualche altro anno. Il problema è la sicurezza messa a rischio, come ha fatto notare un residente che abita proprio di fronte all’ex hotel e numerosi passanti.
L’elenco delle magagne è lungo. Le persiane sono malridotte; ai parapetti in pietra dei balconi mancano alcuni pezzi; una porta finestra che si affaccia su via Fontana è aperta e potrebbe rischiare di sbattere con il vento e magari andare in frantumi. Ci si domanda se non esista il pericolo di vedere cadere in strada un pezzo di palazzo, qualche vetro o addirittura qualche persiana.

© riproduzione riservata