Lunedì 28 Aprile 2008

Pass, mercoledì scatta la rivoluzione in centro

Centro storico: scatta il momento di dire basta al caos viabilistico, alla sosta selvaggia e al passaggio di vetture a ogni ora. Da mercoledì il Comune riparte dal punto zero. Entra in vigore, la nuova ordinanza firmata il 16 aprile dal sindaco Stefano Bruni. Per i residenti di fatto non cambierà nulla, ma per i commercianti e altre categorie titolari di pass per la zona a traffico limitato (Ztl) si tratta di una vera e propria rivoluzione. Finora i commercianti (ma con loro altre categorie come gli avvocati) avevano un permesso per entrare senza limitazioni nella città storica con la propria auto privata. Tale autorizzazione era stata motivata con l’esigenza di rifornire il negozio in caso di necessità (gli avvocati, invece, avevano l’esigenza di consegnare le pratiche). Questo esercito di “pass bianchi” ammontava a circa 5mila. Da domani, però, sarà effettivo il colpo di spugna voluto dall’assessore alla Viabilità, Fulvio Caradonna. Chi vorrà potrà richiedere un nuovo contrassegno di colore fucsia che permette l’ingresso e la sosta in zona a traffico limitato (Ztl) dalle 6.30 alle 9.30, e solo nei giorni feriali. Furgoni e camion che portano la merce in centro finora potevano contare su due fasce orarie per entrare e sostare dentro le mura, dalle 6.30 alle 11 e dalle 13 alle 16. Ora dovranno dire addio alla fascia pomeridiana, infatti potranno entrare solo dalle 6.30 alle 11.30 (la fascia mattutina di prima è stata allungata di mezz’ora). Verrà anche istituita una nuova segnaletica in centro per delimitare le zone di sosta e per porre ordine alla sosta selvaggia in certi punti, come in piazza Boldoni dove molti parcheggiano anche se in realtà è vietato. Inoltre viene istituito il limite di velocità del “passo d’uomo”. Il precedente limite era di 30 chilometri allora.

e.frigerio

© riproduzione riservata