Giovedì 20 Novembre 2008

Sconti e bonus per 40mila dipendenti
L'iniziativa di Confindustria di Como

La crisi finanziaria morde soprattutto i redditi delle famiglie. E per 40mila dipendenti delle imprese comasche è in arrivo un sostegno: si tratta di una misura «in più» per sostenere famiglie e tentare di rilanciare anche i consumi; un aiuto per i nuclei coinvolti dalle crisi aziendali di quest’ultimo periodo particolarmentre pesante, un intervento concreto, per il momento, in attesa di una riduzione del peso fiscale sulle busta paga che il governo potrebbe mettere in campo almeno per i redditi più a rischio. «In questa situazione, i margini per aumentare gli stipendi sono estremamente ridotti, così si è voluto fornire un aiuto concreto ai nostri dipendenti tagliando i costi di quei beni di prima necessità che incidono sul loro budget». Così l’Unione Industriali di Como ha lanciato l’iniziativa denominata «Cartazienda», una sorta di tessera che prevede sconti e agevolazioni per i 40.000 dipendenti delle 700 imprese associate a Confindustria Como. La «card» - che verrà ufficialmente presentata mercoledì prossimo - prevede la possibilità di acquistare una serie di prodotti e servizi sulla base di accordi con negozi e operatori del territorio. L’Unione Industriali di Como, infatti, ha stipulato alcune convenzioni con imprese ed esercizi commerciali per offrire ai dipendenti delle aziende associate sconti ed agevolazioni sull’acquisto di beni e servizi. «Si tratta di una iniziativa semplice - spiegano in via Raimondi -, che rappresenta un aiuto concreto per meglio affrontare le spese che si devono sostenere tutti i giorni». Le convenzioni sono numerose e saranno a breve sviluppate ulteriormente, e, per esempio, trovano applicazione con la pevisioni di sconti e riduzioni di tariffe nel caso di acquisto di abbigliamento, alimentari, polizze assicurative, fino all’acquisto di libri, di accordi con le banche. Nelle prossime settimane, inoltre, saranno inviate a tutte le 700 imprese associate le tessere «CartAzienda», una per ognuno dei 40.000 dipendenti. Semplice anche la modalità per usufruire delle agevolazioni: sarà sufficiente che ciascun dipendente in possesso della card la mostri al momento dell’acquisto e automaticamente scatta lo sconti sul ben acquistato. «L’iniziativa - ha spiegato il vicepresidente dell’Unione Industriali, Fabio Porro - nasce da una riflessione condotta l’anno scorso all’interno del gruppo dirigente dell’Unione Industriali. Purtroppo, siamo stati buoni profeti nel presagire un anno di crisi. In questa situazione - conitnua Porro - i margini per aumentare gli stipendi sono estremamente ridotti, così si è voluto fornire un aiuto concreto ai nostri dipendenti tagliando i costi di quei beni di prima necessità che incidono sul loro budget. E’ la dimostrazione che le nostre imprese si compongono e si reggono sui nostri dipendenti e noi imprenditori abbiamo voluto manifestare concretamente con questo progetto la nostra vicinanza a tutti loro». S.Cas.

s.casiraghi

© riproduzione riservata