Mercoledì 19 Marzo 2008

Ticosa, dopo l'amianto
gli inquinanti del sottosuolo

Arsenico, zinco, idrocarburi pesanti, contaminazione da gasolio e ancora piombo, rame e zinco, zone indicate come intrise da «rifiuto pericoloso» e pcb (policlorobifenili). Di questi materiali è pieno il terreno sotto l’area Ticosa. I dati schock sono contenuti nelle oltre 300 pagine della Vas (valutazione ambientale strategica) che riguarda la zona della vecchia tintostamperia e sono il risultato delle analisi effettuate da due ditte specializzate.
Gisella Roncoroni

f.angelini

© riproduzione riservata