Martedì 04 Giugno 2013

Tradate, nuovo trucco dei ladri

La refurtiva è nel passeggino

Coppia innamorata a spasso per il centro Expert con bebè: peccato che nel passeggino ci fosse la refurtiva. Un personal computer super accessoriato del valore commerciale di mille 600 euro “cullato” con amore nella speranza di non essere notati. I due, 35 anni lei 40 lui entrambi romeni, sono stati arrestati dai carabinieri mentre stavano per farla franca. Il piano era stato studiato nei minimi dettagli. La coppietta, pare in realtà che i due ladri non si frequentino se non per ragioni “professionali”, doveva fingersi innamorata ed esplorare gli scaffali del centro commerciale high tech. Uno sguardo da un lato, il commento su un prezzo, l’occhio buttato al televisore che in salotto starebbe una meraviglia vedremo di risparmiare quel che serve. Scene da anni ’50, con tanto di passeggino ricolmo di ripari (contro sole o pioggia), crinoline, copertine e sonaglietti. Mancava giusto il bambino. E del resto il passeggino non avrebbe dovuto trasportare l’amato pargolo che i due non hanno per altro mai concepito ma nascondere la refurtiva. La coppia ha caricato scatole ed imballaggi sul trasportino per bebè nascondendoli sotto le coperte. Ma la manovra non è sfuggita agli addetti alla sicurezza che hanno dato l’allarme. Mama e papà sono stati arrestati dai carabinieri di Tradate per furto. Il pc già restituito ai legittimi proprietari. S. Car

© riproduzione riservata