Domenica 08 Giugno 2008

Tragedia del Valduce, è morto anche il bimbo

ll filo che lo teneva legato alla sua mamma si è spezzato dodici giorni fa, ma ora anche il suo cuoricino ha smesso di battere. E la speranza di un miracolo rimasto in una culla di vetro per 17 giorni si è spenta alle 13.30 di un piovoso sabato di giugno. Il piccolo Thomas Montanino, nato il 20 maggio scorso all’ospedale Valduce, non ce l’ha fatta. Proprio come mamma Betty. La tragedia era iniziata un martedì mattina che avrebbe dovuto essere una festa. Betty Petrone, 44enne, era arrivata al Valduce per dare alla luce il suo terzo figlio. Durante il parto, però, è successo qualcosa (su cui sta indagando la procura di Como che ha già inviato un’informazione di garanzia a 11 medici) che ha portato in un coma profondo la mamma e il suo piccolino, rimasto per lunghissimi minuti senza ossigeno. Il cuore della signora Betty ha smesso di battere all'alba di domenica 25 maggio, quello del piccolo il 7 giugno.

g.roncoroni

© riproduzione riservata