Mercoledì 09 Luglio 2008

Un'amore lungo 62 anni
Galeotta fu la cava

FENEGRO’ Il 24 maggio 1947 è il giorno in cui si sono sposati Giovanni e Amalia Rusconi: un amore lungo oltre sessant’anni, che ancora oggi dura più forte che mai. Un’unione che ha resistito alla guerra e alla prigionia di lui. A tutti i cambiamenti del secolo. E a mille intemperie piovute, anno dopo anno, come macigni sulla loro vita di sposi.  Giovanni, 90 anni compiuti da qualche giorno, ha lavorato nella cava di proprietà dei genitori della moglie, a Guanzate. Chiamato in guerra, è stato lontano da casa per sette anni, dal ’39 al ‘45: due dei quali trascorsi in prigionia in Germania, al confine con l’Olanda. Al rientro, nel ’45-’46, ha iniziato a lavorare all’Atm di Milano come bigliettaio sul tram. Fino al ’72, anno in cui ha scelto la strada della pensione. Amalia, 87 anni a dicembre, ha lavorato nella cava di famiglia, lasciando il lavoro solo dopo aver avuto la prima figlia. E galeotta fu la cava, dove tra i due giovani sbocciò l’amore che li fece unire in matrimonio dopo soli sei mesi di fidanzamento.

f.angelini

© riproduzione riservata