Martedì 05 Luglio 2011

Val d'Aosta: sapori
e musica occitana

Un festival musical-gastronomico, organizzato dall'Ufficio Regionale del Turismo, che coinvolgerà nell'arco dell'estate 12 luoghi, 12 tipicità della gastronomia valdostana, 12 cantine o produttori di vini locali e 12 ristoranti del circuito “Saveurs du Val d'Aoste”. La chiave musical-narrativa sarà, unitamente al gusto, la cifra stilistica dell'evento per far piacevolmente sperimentare ai commensali un'esperienza che interessi globalmente i 5 sensi.

Il festival è una proposta multi-sensoriale, una sinestesia di sapori, profumi, colori, tradizioni e suoni, armonizzati per far conoscere gli aspetti più caratteristici del territorio valdostano.

Creatori delle ricette proposte a ogni appuntamento - dedicato a un ingrediente differente: formaggi, castagne, patate, mele, verdure e ortaggi, salumi... – saranno i 12 chef aderenti al circuito “Saveurs du Val d'Aoste” che si coordineranno con le cantine della Regione per proporre abbinamenti capaci di esaltare al meglio ogni piatto proposto. I nomi di alcuni piatti raccontano molto bene lo spirito del festival e il lavoro fatto dagli chef per armonizzare tra loro in chiave creativa, ma “tradizionale” al tempo stesso, i sapori più tipici della Valle d'Aosta: les bignés de pâte choux al Bleu d'Aoste e fiori di campo; trota di Lillaz marinata e affumicata in casa con pane al timo, risotto ai boudin di barbabietola; fontina d'alpeggio e crostini di pane nero di segale profumato al Chambave Muscat; tortino sporcato al miele con mele, Bleu D'Aoste e Vallée d'Aoste Jambon de Bosses; gnocchi di patate di Frachey fatti in casa aromatizzati alla menta con burro nocciola; gnocchi di ortiche del Mont Mené con fonduta di Fontina; croustillant marron con gelato alla vaniglia, sablé di mandorle e salsa al Calvados; il gelato alla crema con miele di rododendro delle Goilles e torrone…

A impreziosire tutte le serate, una raffinata e piacevole selezione di musiche che farà da contrappunto al susseguirsi delle differenti pietanze. Ci sarà musica occitana, ma anche romanze d'opera eseguite da un soprano accompagnato da un pianista, musica barocca eseguita con spinetta e violino, armonizzazioni di soul & blues…Tra un'esecuzione musicale e l'altra, piccoli frammenti di testi dedicati alle curiosità e alle leggende della Valle d'Aosta, riletti e interpretati da attori professionisti. ll marchio “Saveurs du Val d'Aoste”, che fonde l'anima dei prodotti della terra e dell'artigianato, nel rispetto della tradizione e della cultura valdostane, segnala dove poter trovare i prodotti agroalimentari del territorio — garantiti per qualità e origine — o gustare le ricette tradizionali della cucina regionale, in ambienti autenticamente valdostani. Il marchio “Saveurs du Val d'Aoste”, presidiato dagli Assessorati Regionali del Turismo e dell'Agricoltura, è presente in alcuni negozi che vendono prodotti alimentari ed enogastronomici, in alcuni ristoranti, bar, punti vendita, bed & breakfast e agriturismi.

CALENDARIO:
Venerdì 8 luglio Ristorante Les Granges – La Thuile Mela e formaggi
Venerdì 15 luglio Ristorante Le Petit Coq – Ayas Piante aromatiche
Venerdì 22 luglio Ristorante Le Vieux Pommier – Courmayeur Mela
Venerdì 29 luglio Ristorante Alpage – Cervinia Formaggi
Venerdì 5 agosto Ristorante La Baita – Pré-Saint-Didier Castagna
Venerdì 26 agosto Ristorante Lo Ski Man – Champorcher Frutti di bosco
Venerdì 2 settembre Ristorante Carducci – Gressoney-Saint-Jean Patata
Venerdì 9 settembre Agriturismo La Vrille – Verrayes Verdure
Venerdì 16 settembre Ristorante Bar à Fromage – Cogne Formaggi

Per informazioni e prenotazioni: www.lovevda.it
Tel: Office du Tourisme di Aosta: 0165/236627 
aosta@turismo.vda.it

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags