Venerdì 27 Gennaio 2012

Cambi climatici pericolosi
E gli animali restano indietro

Non serve avere le ali. A volte i guai provocati in gran parte dell'uomo possono colpire lo stesso, a distanza.
Gli uccelli e le farfalle in Europa stanno scappando dai cambiamenti climatici, ma sono troppo lenti e sono rimasti indietro di più di 100 chilometri.
Lo ha dimostrato uno studio dell'università olandese di Wageningen pubblicato dalla rivista Nature Climate Change.
I ricercatori hanno analizzato i cambiamenti nelle popolazioni di quasi 9500 comunità di uccelli e 2130 di farfalle distribuite in tutta Europa, cercando di determinare come queste si muovono verso nord spinte dalla ricerca di habitat più vicini a quelli ottimali.
Il risultato è stato che in media gli uccelli negli ultimi 20 anni in media si sono mossi solo di 37 chilometri, mentre le farfalle ne hanno percorsi 114 grazie ai cicli di vita più corti e alla maggiore facilità nello stabilire delle colonie.
Lo studio ha poi verificato il "debito climatico", cioè la distanza che in teoria queste specie avrebbero dovuto percorrere per star dietro al riscaldamento globale, e il risultato è stato che alle farfalle mancano 135 chilometri, mentre agli uccelli addirittura 212. 

u.montin

© riproduzione riservata

Tags