Una guida per difenderli

Una guida per difenderli

Alcuni consigli per evitare a Capodanno traumi e pericolose conseguenze per i piccoli amici dell’uomo

Torna il periodo peggiore per gli animali casalinghi (e non), il periodo dei botti di fine anno, una consuetudine che, se per l’uomo può risultare divertente, non lo è altrettanto per i nostri piccoli amici. Lo scoppio di razzie petardi e spesso vere e proprie “bombe” terrorizza letteralmente gli animali, siano essi cani, gatti, uccellini o criceti. Cani e gatti possono fuggire con conseguenze, a volte, fatali. Se il cane che vive con voi proviene da un canile, poi, prestate la massima attenzione: potrebbe essere stato abbandonato da un cacciatore e rumori simili a spari potrebbero generare comportamenti imprevedibili.

Ecco alcuni consigli di http://www.petsblog.it/ per difendere e salvare gli animali domestici

Prima di Capodanno

Assicuratevi che i vostri animali siano facilmente identificabili (microchip, tatuaggio, medaglietta) in modo da poterli ritrovare nel caso in cui scappassero; togliete dall’esterno le gabbie; abituate i nostri amici ai rumori che saranno costretti a sentire: può essere utile, per esempio, cercare video di fuochi d’artificio su YouTube e metterli più volte durante il giorno, a vario volume; se l’animale è particolarmente sensibile, chiedete al veterinario di valutare la somministrazione di un blando sedativo o un rimedio a base di erbe se sparano dei petardi e/o razzi mentre siete a passeggio con il cane, portatelo saldamente al guinzaglio e continuate normalmente la passeggiata.

A Capodanno

Rimanete calmi voi per primi, per evitare di trasmettere ansia e non mostratevi troppo protettivi, non coccolateli a ogni rumore e non guardateli negli occhi: continuate a fare quello che state facendo, senza dare peso al rumore; non lasciate i cani da soli in giardino, né in balcone; non lasciate i cani legati al guinzaglio o alla catena; non lasciate gli animali da soli; se proprio non potete fare altrimenti, fateli stare in una stanza interna o, per quanto possibile, lontana dai rumori, creando un’atmosfera con luci soffuse, magari con la tv accesa a volume basso o anche della musica.

Dopo Capodanno

Se il vostro cane o gatto dovesse essere scappato, cercatelo subito in zona: è probabile, infatti, che si sia nascosto in un posto poco distante da casa, ma sicuro secondo lui.


© RIPRODUZIONE RISERVATA