Sabato 26 Maggio 2012

Spazzolini per sdentati
e mattarelli pelosi

Se state programmando qualche piccola gita, il bel tempo, favorisce queste idee, magari anche di qualche giorno, potrete lasciare l'Italia per raggiungere Trieste e, poco distante, l'Austria.
Il motivo? lassù ci sono luoghi curiosi da visitare anche se... inutili. Sì, inutili ma divertenti. Ad esempio, se vi andasse di scoprire qual è uno dei musie più strani dell'Austria, potreste recarvi a Herrnbaumgarten, in Austria, dove c'è il museo delle... delle invenzioni inutili.
Questo museo è stato creato da Fritz Gall, si dice dopo una sbronza, e lo stesso Fritz l'ha chiamato "Nonseum, il museo delle cose inutili".
In questo strano posto ci sono, ad esempio, spazzolini da denti per sdentati, letti per insonni con pecorelle stampate su tele che ne simulano il movimento e altre stranezze come il mattarello ricoperto di pelliccia. A Trieste, invece, c'è il museo dei venti, anzi il "Magazzino dei venti" (Informazioni telefoniche chiamando al numero 040/307478, e-mail: museobora@iol.it), dove si custodiscono... i venti, come?
Beh, andate a vedere di persona e attenti a non volare via.
A Parigi, invece, c'è il museo delle fogne, (www.egouts.tenebres.eu), in Turchia c'è quello dedicato ai capelli, ad Avanos: qui sono ciustoditi i capelli di 16mila donatrici.
Se invece questa estate vi capiterà di andare in vacanza al mare in Croazia, non dimenticatevi di andare a visitare, a Zagabria, il "Museo delle relazioni interrotte", si tratta di un posto dove vengono raccolti gli oggetti che si sono regalati quei fidanzati che poi si sono lasciati.
In Svizzera a Gänsbrunnen c'è invece il "Museo delle pompe di benzina" dove sono raccolte pompe di benzina collezionate da un appassionato in più di 20 anni, dal 1900 al 1970.

c.colmegna

© riproduzione riservata

Tags