Giovedì 12 Luglio 2012

«Blowin' in the wind» di Dylan
La canzone compie mezzo secolo

TORINO Accadde esattamente 50 anni fa: era il 1962 e un ragazzo di vent'anni del Minnesota disse al mondo che un vento nuovo stava soffiando. Lo diceva con una canzone, "Blowin' in the Wind". Per ricordarlo e nella speranza di far soffiare ancora quel vento Bob Dylan terrà l'unica data italiana del suo concerto a Barolo, nel cuneese, nell'ambito della quarta edizione del festival letterario-musicale Collisioni, dal 13 al 16 luglio.
A Dylan il compito di concludere quattro giorni che vedranno tra gli ospiti Niccolò Ammaniti, Pupi Avati, Moni Ovadia, Don De Lillo, Patti Smith (che inizia a Barolo il suo tour italiano), Carlo Verdone, Subsonica, Luciana Littizzetto, Raffaele Guariniello, Ezio Mauro, Mario Calabresi, Paolo Crepet, Zucchero Fornaciari.
Patti Smith aprirà il suo tour nazionale in occasione del centesimo anniversario della nascita di Woody Guthrie e del lancio del suo nuovo album Banga dedicato alla grande artista inglese prematuramente scomparsa Amy Winehouse, a Vinicio Capossela e i suoi musicisti che subito prima di Patti Smith presenteranno il nuovo lavoro 'Ballatè. I Subsonica suoneranno sul palco del festival per la prima volta dopo moltissimi anni per i 15 anni del primo omonimo album.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags