Venerdì 08 Aprile 2011

In Val di Fiemme
emozioni dolomitiche

Esplorare i sensi, nutrire la passione, liberare la creatività. Nel mese di giugno, la Val di Fiemme propone esperienze diverse per vivere week-end indimenticabili al cospetto delle vette riconosciute dall'Unesco «Patrimonio Naturale dell'Umanità». Sono proposte queste che accontentano le famiglie come i single, le coppie come gli amici. Come la «Promessa d'amore».

Da giovedì 9 a domenica 12 giugno 2011, a partire da 330 euro a persona oppure da venerdì 10 a domenica 12 giugno 2011, a partire da 245 euro a persona, il favoloso Castelir Suite Hotel di Panchià dedica agli innamorati un fine settimana di rituali romantici. Il sabato, nel tardo pomeriggio, sarà celebrato il Rito del Larice. Davanti all'albero del sole, l'unione d'amore verrà sigillata con una goccia di resina del larice. Questa sostanza un tempo veniva usata per realizzare i colori e per guarire le ferite. Con la formula: «La resina unisce, l'amore guarisce e colora la vita» gli innamorati potranno scambiarsi una promessa d'amore.

L'offerta comprende l'aperitivo di benvenuto, il dono di un pensiero d'amore, una o due cene romantiche in ristoranti tipici (in base alla durata del week-end), il massaggio «Coccole per il corpo e per l'anima» in un futon avvolto dai veli, una visita al laboratorio artigianale di infusi naturali «L'Ones», il libero accesso al Centro benessere e alla piscina riscaldata che si inoltra nel prato. Per gli appassionati delle due ruote da venerdì 10 giugno a domenica 12 giugno 2011, a partire da 130 euro a persona (in camera doppia) l'Hotel Panorama di Panchià invita a due eventi: «Famiglie in bici» e «Fiemme senz'auto».

L'offerta comprende la pensione completa con pranzo al sacco, il noleggio di bici e casco, l'accompagnamento di un biker, i trasferimenti con la navetta e l'uso della zona salute dell'hotel. Il sabato è dedicato alla biciclettata per famiglie, non competitiva, lungo la ciclabile della Val di Fiemme. In ogni paese, lungo la pista, si incontrano spazi ludici dove i nuclei familiari guadagnano punteggi in base al numero di giochi a cui partecipano e ai risultati ottenuti. Alla mattina si raggiunge Moena con una navetta per visitare il centro del paese, quindi, pedalando in leggera discesa si raggiunge Predazzo per un pranzo al sacco. Il pomeriggio si trascorre in bici sulla ciclabile per sperimentare i giochi di squadra. È possibile pedalare per 44 km (percorso lungo) o 31 km (percorso breve), ma chi volesse fare solo un breve tratto, può rientrare in hotel con la navetta. A cena si gustano i piatti della tradizione.

Domenica 12 giugno «Fiemme senz'auto» invita ad attraversare la Valle (chiusa al traffico) a piedi, in bici, in carrozza, con i roller o i bastoncini del nordic walking. Ogni paese organizza feste, giochi per i bimbi, degustazioni e concerti. La lunghezza del percorso è di 28 km con un dislivello in salita di 100 metri. Non poteva mancare da giovedì 16 a domenica 19 giugno 2011, tre notti a partire da 169 euro, un delizioso week-end enogastronomico di piaceri «slow» all'Hotel Azalea di Cavalese. Riposare nel silenzio assoluto. Svegliarsi con una colazione biologica ed equosolidale, ascoltando musica classica. Rilassarsi in un giardino fiorito, sfogliando un romanzo. Curiosare fra i palazzi storici, i laboratori artigiani e le boutique di Cavalese. Gustare un brunch fra i sapori e i profumi della cucina casalinga tradizionale. Lasciarsi incantare dalle passeggiate naturalistiche. Rigenerarsi con dolcezza. Cucinare con lo chef Marco i prodotti genuini della condotta Slow Food. Imparare a riconoscere un vino Slow Wine 2011. E per cena poter scegliere un menù vegetariano o un menù della tradizione trentina.

Chi sceglie di prolungare il week-end non spende nulla: la quarta notte è gratuita. La musica come protagonista, poi, da venerdì 17 a domenica 19 giugno 2011, due notti allo Sport Hotel Sass Maor di Predazzo a partire da 175 euro a persona per trascorrere un travolgente week-end di musica jazz in compagnia del «Jazz un Jazz trio», con Roberto Dellantonio (contrabbasso), Roberto Gorgazzini (pianoforte) e Gisella Ferrarin (voce). Il palcoscenico è Fiemme, la Valle dell'Armonia, dove crescono abeti di risonanza amati dai liutai di tutto il mondo.

Gli appassionati di musica saranno accolti in hotel con un aperitivo di benvenuto venerdì alle 17. Sabato si trascorrerà la giornata proprio fra gli abeti rossi di risonanza del «Bosco che Suona», un tempio della musica a cielo aperto dove gli alberi portano i nomi dei più celebri musicisti che partecipano ogni estate al festival in quota «I Suoni delle Dolomiti». In questo tempio della musica a cielo aperto il trio jazz mostrerà come interagire con la melodia del bosco con strumenti, voce ed emozioni. E dopo cena ci si può godere un concerto del «Jazz un Jazz Trio».

Domenica mattina una piccola escursione accompagna nella Foresta dei Violini del Parco di Paneveggio Pale di San Martino. Fine settimana con premio - la quarta notte è gratuita - per chi decide di soggiornare da giovedì 23 al 26 giugno 2011, tre notti a partire da 169 euro a persona per un indimenticabile week-end artistico. Si passeggia fra i pascoli della Catena del Lagorai, spaziando fra i più emozionanti panorami dolomitici, per vivere un fine settimana alla Dino Buzzati, il celebre scrittore, giornalista e pittore innamorato della montagna. A proporlo è un albergo dal design innovativo, il Park Hotel Azalea di Cavalese.

Nello zaino un pranzo al sacco, un album da disegno e una matita. Fra alberi e prati fioriti, si esplorano con Elena le tecniche del disegno dal vivo, quindi, nel giardino del Park Hotel Azalea si crea una tavolozza cromatica utilizzando anche la pittura acrilica. Per «nutrire» la creatività: bio colazioni equosolidali, menù con prodotti biologici trentini, dolci fatti in casa da gustare in terrazza e piacevoli momenti di relax nel centro benessere. Ancora natura e arte da venerdì 24 a domenica 26 giugno 2011, all'Hotel Bellavista di Cavalese che propone due notti a partire da 120 euro a persona per un week-end di Land Art che invita liberare creatività nella natura.

Marco Nones, artista di Cavalese e autore dell'opera «DNA del Trentino» esposta ad Arte Sella, sabato vi accompagna nella rigogliosa natura della Val di Fiemme per spronarvi a esplorare emozioni tattili, olfattive e visive (possibilità di pranzo al sacco o spuntino in rifugio). Durante il percorso, si creano suggestioni, sovrapponendo, accostando o intrecciando rami, petali, bacche, foglie e sassi: questa è Land Art (Arte del Territorio).

Le creazioni artistiche vengono fotografate e poi abbandonate nei boschi e nei prati perché gli agenti atmosferici ogni giorno possano continuare a plasmarle. La domenica mattina si torna nella natura per un'escursione fra le affascinanti opere di land art di Marco Nones. Si cammina imparando due tecniche semplici che permettono di rigenerarsi senza fatica: il Nordic Walking e il Gymstick. L'Hotel Bellavista coccola i suoi ospiti con un drink di benvenuto, una ricca colazione a buffet con angolo bio, una cena con specialità del Trentino, un centro benessere e una merenda con biscotti fatti in casa e tisane di montagna.

Per informazioni: Azienda per il Turismo Val di Fiemme Tel. 0462 341419 - 0462 241111 booking@visitfiemme.it www.visitfiemme.it

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags