Lunedì 27 Aprile 2009

Fisco, detrazione del 55%
sugli interventi energetici

Scattano anche quest’anno le agevolazioni fiscali per installare materiali innovativi, ultime tecnologie nel campo del riscaldamento, moderne tecnologie tutto nel nome del risparmio energetico. Modesti investimenti per migliorare l’efficienza energetica delle proprie case e che usufruiscono di facilitazioni fiscali, attraverso una detrazione dalle imposte sui redditi pari al 55% delle spese sostenute per questo tipo di interventi. Le detrazioni sono in larga quelle degli anni scorsi con in più procedure più semplici e nessun tetto di fondi dello Stato. E proprio venerdì scorso il Parlamento ha dato il via libera definitivo al provvedimento. In sostanza In sostanza il decreto ribadisce le stesse condizioni degli anni precedenti anche se con alcune novità. La prima: è stata eliminata la retroattività delle nuove norme per chi ha affrontato spese nel 2008. Inoltre, è stata introdotto l’obbligo di una comunicazione all’Agenzia delle Entrate, analoga a quella prevista per la detrazione del 36% sui lavori di ristrutturazione. Resta da precisare se è esclusa la spedizione via posta: potrebbe infatti essere necessario ricorrere all’invio telematico, anche incaricando i professionisti normalmente delegati a presentare i modelli 730 e Unico. Per le spese sostenute dal primo gennaio 2009 al 31 dicembre 2010 la detrazione andrà sempre ripartita in cinque anni. Mentre per quanti avessero eseguito i lavori l’anno scorso, c’è ancora la possibilità di scegliere in quanti anni spalmare l’agevolazione: da un minimo di tre a un massimo di dieci anni. A fare da riferimento, in questo caso, sarà la data del pagamento del bonifico che nel caso sia stato eseguito prima o dopo il 31 dicembre 2008.

s.casiraghi

© riproduzione riservata

Tags