Martedì 31 Agosto 2010

L'asta di Gerry Scotti
per il San Gerardo

Monza - Metti una sera a cena, in Villa Reale, insieme a Gerry Scotti. Il popolare presentatore sarà il 9 settembre nel salone d'onore della reggia arciducale per una serata speciale: un cena con asta benefica di tutti i moltissimi ritratti che i fan e telespettatori hanno inviato in questi anni alla redazione di “Chi vuol essere Milionario?”. Il ricavato dell'evento, come aveva già annunciato Gerry Scotti in trasmissione, sarà destinato alla cura delle leucemie dell'adulto e del bambino e, non a caso, “Zio Gerry” si è rivolto all'ospedale San Gerardo, centro d'eccellenza nella ricerca e nella cura delle leucemie.

L'intero ricavato della serata, promossa proprio dalla direzione generale dell'ospedale in collaborazione con l'associazione Don Giulio Farina, sarà interamente devoluto all'ospedale di Monza per dare un significativo contributo alla cura contro le leucemie. Ottocento i posti previsti per la cena di gala che si svolgerà nel salone d'onore di Villa Reale al piano nobile della reggia arciducale e in parte nei giardini. Gli inviti sono già stati spediti, ma c'è ancora qualche posto disponibile per partecipare ad una serata che si preannuncia speciale e sicuramente divertente. Il costo di partecipazione è di 50 euro (per iscriversi occorre telefonare alla direzione generale dell'ospedale monzese al numero 039/2333405).

Chi non si perde una puntata di “Chi vuol essere milionario?” ha già avuto modo di vedere in anteprima molti dei ritratti di Gerry Scotti che saranno battuti all'asta. Ce n'è davvero per tutti i gusti: chi ha colto il suo sorriso sornione , chi lo ha voluto ritrarre nei panno dell' “Ispettore Rinko”, chi generosamente gli ha tolto qualche chilo e chi si è affidato ai colori vivaci della Pop art. I più teneri, sono alcuni disegni inviati dai bambini, con tanto di dedica a “zio Gerry”. Non è la prima iniziativa benefica per Gerry Scotti a Monza. Già in passato aveva collaborato con il Comitato Maria Letizia verga che da trent'anni è a fianco di medici e famiglie dei bambini colpiti da leucemie con un solo obiettivo: “Salvare la vita ad un bambino in più”.

Tanti i volti dello sport e dello spettacolo che sono di casa a Monza: nel maggio scorso è arrivata a cascina Valera l'ex campionessa di sci Deborah Compagnoni che con la sua associazione “Sciare per la vita ” ha raccolto 80 mila euro e ha volto destinarli al Comitato Verga in memoria della cugina Barbara, prematuramente scomparsa per una leucemia. Tra gli altri nomi noti Valentino Rossi, Paolo Maldini, Filippo Inzaghi hanno spesso fatto visita ai piccoli malati di leucemia in cura nel reparto diretto da Andrea Biondi e hanno visitato il centro di ricerca Tettamanti, il reparto dedicato al day-hospital, il Laboratorio Verri e il Residence Maria Letizia Verga, ricavato da una cascina abbandonata proprio davanti all'ospedale che da 11 anni ospita i malati e le loro famiglie, provenienti spesso anche dall'estero.
Rosella Redaelli

d.perego

© riproduzione riservata