Domenica 12 Settembre 2010

Gp Monza, entusiasmo in tribuna
Tanti stranieri, molti per Alonso

Monza - C'è grande aspettativa per questa edizione del Gran Premio di Monza. All'interno dell'Autodomo il il “rosso-ferrari”, più degli ultimi anni, va per la maggiore. L'afflusso dei tifosi è in aumento rispetto all'anno scorso e soprattutto gli spagnoli hanno invaso Monza per sostenere Fernando Alonso. Il risultato delle qualificazioni, con la pole del primo pilota della Ferrari, dà grandi speranze ai tifosi per l'esito del Gran Premio. Il circuito monzese è nei cuori di molti tifosi anche stranieri.

«Monza deve restare, non se ne parla – dichiara Xavier, tifoso ferrarista madrileno – è un circuito dei più belli al mondo, il Gran Premio d'Italia deve essere qui». Tutti qui vogliono tenersi ben stretto il Gran Premio, a tutti i costi: «Il Gran Premio di Roma si può fare solo se resta anche quello di Monza, questa deve essere la condizione necessaria» dichiara Antonio, cinquantatreenne tifoso di Asti.

Anche le attività commerciali riscontrano, per il momento, maggiori entrate rispetto all'anno scorso. I buoni risultati di pubblico per l'ottantunesima edizione del Gran Premio d'Italia sono confermati anche dalle tribune che hanno pochi spazi liberi. Tribune che si entusiasmano sventolando le bandiere del cavallino al passaggio della Ferrari. Anche i vip non hanno disertato questa edizione: i fratelli Lapo e John Elkann, l'ex pilota David Coulthard e l'attore Hugh Grant sono stati avvistati nel paddock dell'Autodromo.
Andrea Trentini

c.pederzoli

© riproduzione riservata