Sabato 26 Marzo 2011

Nozze Mini-Facebook
In arrivo una coupè

Per festeggiare il raggiungimento dei primi 50.000 fan su Facebook, Mini Italia ha realizzato un evento on-line dal titolo «Celebrate 50.000 Friends» che ha coinvolto gli utenti di Facebook, naturalmente appassionati e tifosi del marchio, nonché il team di Mini Italia.

Sono stati tutti chiamati a far parte, in qualità di attori, di una sceneggiatura che ha coinvolto 20 partecipanti con selezione del casting. I dieci finalisti hanno partecipato alle riprese video e sono entrati a far parte del party virtuale, visualizzabile da ogni utente sul proprio profilo Facebook.

I fan che visiteranno il MINIsito del party saranno chiamati a prendere parte alla festa Mini, scrivendo il titolo di una canzone ed il nome di un artista. E previsto il link con Facebook, tramite l'integrazione con Facebook Connect. Il layout dell'applicazione richiamerà il cockpit della Mini, dotato di navigatore con la funzione Connected.

Una volta loggatisi al MINIsito, i fan saranno invitati a partecipare al party insieme al team della casa del gruppo Bmw: saranno loro a decidere il finale della festa, scegliendo tra quattro opzioni diverse. I fan, inoltre, potranno inviare il link dell'applicazione ai propri amici, innescando un processo virale che darà ampia eco e visibilità all'operazione.

Intanto Mini guarda con fiducia al futuro, anche se «il mercato resta difficilissimo» e i concorrenti non mancano di certo. È il quadro delineato da Michele Fuhs, il manager italo-tedesco responsabile del marketing per la «filiale italiana» di Mini che negli ultimi mesi ha quasi interamente rinnovato la sua gamma di proposte.

Il 2011 è visto in espansione con un più tre per cento nelle vendite in Italia, sulla falsariga dell'incremento commerciale già registrato l'anno scorso a oltre 18.000 unità mentre il mercato dell'auto in Italia fletteva complessivamente del 9,2%.

A spingere la crescita di Mini nel 2011 contribuirà quasi certamente la Countryman, il modello lanciato in autunno e di cui in poco più di tre mesi sono stati venduti 3.700 esemplari solo nel Belpaese. Per questo modello la lista di attesa è oggi di 4 mesi.

Proprio a fronte di questo piccolo-grande successo, Fuhs ha anticipato che il gruppo sta studiando l'eventualità di un progressivo incremento della produzione proprio della Countryman, assemblata nello stabilimento di Graz, in Austria, da Magna Steyr.

Tra i nuovi modelli Mini, a settembre sarà lanciata una coupè a due posti con un grande bagagliaio e nel marzo 2012 anche una roadster biposto con un tetto di stoffa. A livello mondiale le vendite di Mini sono previste in rialzo a 300 mila quest'anno dalle 237 mila del 2010 (più 8% sull'anno precedente).

Fuhs, durante l'evento milanese, ha sottolineato, tra l'altro, l'unicità della passione per Mini, un'auto che è anche un modo di vedere il mondo e di concepire il viaggio su quattroruote. Quasi una filosofia motoristica oltre che una scelta di un particolare, storico, modello. Insomma sarà anche per questo che Mini ha sbancato Facebook creando una community nella community. L'importante è distinguersi, con stile e tatto.

Daniele Vaninetti

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags