Domenica 13 Maggio 2012

«Circuito non adatto alle moto»
Checa (Sbk) stronca Monza

Monza - «Il circuito di Monza non è adatto per le moto, se la MotoGp non ci ha mai corso un motivo ci sarà». Parole pesanti pronunciate da un big delle due ruote da 300 all'ora. E' il pilota spagnolo di Superbike Carlos Checa che così ha risposto da Donington incalzato, ma neanche troppo, da un giornalista del sito gpone.com.

Uno sfogo dopo il week-end sfortunato della scorsa settimana, quando la pioggia ha permesso di piloti di compiere solo otto giri. Ma Checa non sembra convinto che a Monza i problemi siano legati solo alla pioggia. Dice che correre in Italia per lui è un piacere, ma a Monza no.

«Si corre troppo veloce su una pista ormai inadeguata per le moto dalle prestazioni attuali». E se poi piove... «Arrivare a 300 all'ora alla fine di un rettilineo e non sapere in quali condizioni si trovi la curva è veramente pericoloso: a Monza le curve sono quasi tutte in ombra e rimangono a lungo delle parti bagnate, è impossibile correre quando ci sono quelle condizioni».
r.m.

r.magnani

© riproduzione riservata