Sabato 26 Maggio 2012

Porte aperte
per la Seat Mii

Preceduta dal successo della gemella Volkswagen up!, che si è aggiudicata il titolo di World Car of the Year per il 2012, la Seat Mii si affaccia sul mercato per conquistare gli automobilisti più giovani e il pubblico femminile. I suoi punti di forza? Una linea azzeccata, tanto spazio a bordo, un motore silenzioso e brillante. E un prezzo d'attacco di 9.300 euro.

La concessionaria Seat Bonaldi Motori di via Correnti a Bergamo resterà aperta anche il prossimo week-end per consentire ai clienti di provare l'ultima nata del marchio spagnolo, che si presenta nelle due configurazioni a 3 e 5 porte.

Compagna ideale nel traffico urbano grazie alle sue dimensioni compatte - la lunghezza è di 3.557 mm, con un passo 2.420 mm che favorisce l'abitabilità - la Seat Mii è omologata per quattro persone. Accattivanti gli interni, curati nel design e nella scelta dei materiali.

Sulla plancia spicca il «Seat Portable System», uno schermo multimediale da 5" che coniuga navigazione e informazioni di bordo, intrattenimento e connettività vivavoce Bluetooth. Un optional al quale è difficile rinunciare anche perché, una volta scesi dalla vettura, si trasforma in un pratico navigatore tascabile con lettore Mp3.

Sotto il profilo tecnico, la Seat Mii è stata progettata all'insegna della massima sicurezza e del divertimento alla guida: agile e maneggevole, è mossa da un raffinato tre cilindri a benzina da 999 cc, con 75 cavalli che spingono fin dai regimi più bassi.

Per i neopatentati è prevista una variante da 60 Cv, dove la potenza è stata limitata elettronicamente mantenendo invariata la curva di coppia e, di conseguenza, la piacevolezza di guida. Silenzioso ed efficiente, il motore della piccola spagnola consuma davvero poco: i valori dichiarati nel ciclo combinato sono di 4,5 l/100 km per la 1.0 (60 Cv) e di 4,7 l/100 km per la 1.0 (75 Cv).

La «piccola» spagnola si distingue dalla concorrenza anche per l'elevato il livello di sicurezza, grazie alle 5 stelle ottenute nei test EuroNCAP: la dotazione di serie comprende comprende airbag frontali e laterali testa-torace per conducente e passeggero, disattivazione dell'airbag frontale passeggero, Abs e controllo di stabilità Esc con Hill Hold Control per l'assistenza nelle partenze in salita.

A richiesta si può ottenere il «City Safety Assist» che, attraverso un rilevatore laser, tiene sotto controllo le vetture che precedono e, alle basse velocità, avvisa il conducente della situazione di pericolo e frena automaticamente per evitare le collisioni.

Tra gli optional, anche il tetto panoramico. Giovane e sbarazzina, la Seat Mii è proposta in 8 tinte vivaci e due allestimenti. Il più semplice Reference include il volante regolabile in altezza e la radio Cd-Mp3 con ingressi Aux-In e 2 altoparlanti, oltre ai sedili posteriori ribaltabili con poggiatesta regolabili in altezza.

Il livello Style offre in più il climatizzatore semiautomatico e la chiusura centralizzata con telecomando, gli alzacristalli anteriori elettrici e 6 altoparlanti, le maniglie e gli specchietti laterali in tinta con la carrozzeria. La linea Style può essere personalizzata con i pacchetti Sport e Chic: il primo punta su sospensioni sportive, vetri oscurati e fendinebbia, mentre il secondo si distingue per colori ed interni specifici.

In entrambi i casi sono di serie gli specchietti esterni regolabili e riscaldabili elettricamente, i cerchi in lega (da 15" con razze larghe per la Sport, da 14" per la Chic) e il volante rivestito in pelle. Sono inoltre disponibili due kit tematici con decalcomanie interne ed esterne, per aggiungere alla vettura un tocco sportivo o divertente.

Diego Signorelli

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags