Giovedì 26 Luglio 2012

Nuova Skoda Rapid
Svelati i particolari

Skoda prosegue con coerenza la propria offensiva di prodotto e annuncia maggiori particolari sulla sua nuova berlina che vedremo circolare sulle strade europee nel 2013. A pochi mesi dal debutto della Citigo e dopo le prime anticipazioni al Salone di Pechino, la casa automobilistica ceca del gruppo Volkswagen presenta, infatti, nei particolari la nuova berlina compatta Rapid.

L'inedito modello ha un'importanza centrale per la strategia di crescita del marchio e debutterà nei mercati europei in fasi successive a partire dall'autunno 2012. «Pensata per l'intera famiglia e apprezzata per le soluzioni intelligenti, la tecnologia moderna e l'elevata economicità, Rapid è un'auto che consente una mobilità confortevole e rispettosa dell'ambiente a un prezzo accessibile», afferma Winfried Vahland, presidente di Skoda.

Prodotta nello stabilimento di Mladá Boleslav (Repubblica Ceca), dal 2013 sarà costruita e venduta anche in Cina in una versione specifica per il Paese asiatico. Sebbene le dimensioni esterne siano quelle di una vettura compatta (lunghezza 4,48 m, larghezza 1,71 m, altezza 1,46 m), l'abitacolo accoglie comodamente fino a cinque passeggeri, offrendo misure da primato nel proprio segmento per lo spazio dedicato a testa e ginocchia.

Un nuovo primato spetta anche al bagagliaio dalla capacità di 550 litri: dimensioni perfettamente idonee alle esigenze di una famiglia. Tra le soluzioni intelligenti pensate per la nuova vettura, sotto il sedile del conducente trova spazio un pratico alloggiamento per il giubbotto ad alta visibilità mentre il raschietto del ghiaccio è sistemato nel vano dedicato al bocchettone del serbatoio.

Per la prima volta, inoltre, una Skoda può essere dotata, a richiesta, di un rivestimento double-face per il fondo del bagagliaio. Oltre a queste novità, a bordo della Rapid è presente una serie di dotazioni intelligenti, come ad esempio un supporto per i dispositivi multimediali, un porta-ticket, diversi portabevande, reti lungo i fianchi interni dei sedili anteriori e un set di reti disponibile a richiesta per rendere ancora più fruibile lo spazioso bagagliaio.

In Europa la Rapid verrà proposta con quattro diverse motorizzazioni benzina e due diesel, tutte a norma Euro 5. Quello di accesso è il tre cilindri 1.2 MPI da 75 cv. Gli altri propulsori a benzina disponibili sono l'1.2 TSI da 86 cv, l'1.2 TSI da 105 cv e l'1.4 TSI da 122 cv. Il motore TDI 1.6 a gasolio è dotato di iniezione diretta common rail e di filtro antiparticolato e viene offerto in due varianti di potenza.

La versione di accesso eroga 90 cv e sarà disponibile nella seconda metà del 2013. A richiesta può essere abbinata anche al cambio DSG a sette rapporti. La variante più potente del 1.6 TDI CR eroga invece 105 cv. Il frontale della vettura mette in particolare evidenza la reinterpretazione dei principi stilistici tipici Skoda: la calandra del radiatore presenta una raffinata cornice cromata ed è caratterizzata da 19 lamelle verticali.

Grazie ai dettagli molto curati, la calandra forma un tratto di design chiuso assieme ai gruppi ottici particolarmente evidenti. La parte frontale della vettura acquisisce, così, maggiore larghezza ed esprime il proprio look nella continuità tra fendinebbia e presa d'aria nel paraurti anteriore. Il nuovo logo Skoda conferisce un carattere più incisivo alla sagoma del cofano motore, armoniosamente arrotondata.

La Freccia Alata cromata su sfondo nero opaco emerge nitida e precisa e l'intero design del frontale si ispira alla forma di un quadrifoglio, definita frontalmente dai gruppi ottici. Sotto i fari principali, i fendinebbia di simile grandezza sfiorano il profilo della presa d'aria inferiore. La struttura cristallina dei vetri di copertura trasparenti, infine, è caratterizzata da linee nette con dirette reminiscenze delle tecniche di lavorazione dei cristalli della tradizione ceca.

Il profilo in stile coupé e il corpo della vettura, reso particolarmente elegante dal passo lungo, sono sostenuti da grandi cerchi in lega e creano un insieme che trasmette grande solidità. Le allungate aree in rilievo accentuano la dinamica longitudinale della vettura e ripartiscono armoniosamente le superfici laterali. La parte posteriore della carrozzeria, nonostante il grande portellone, conferisce alla vettura una forma a tre volumi.

Daniele Vaninetti

m.sanfilippo

© riproduzione riservata