Dakar, Cerutti è un fulmine Il primo italiano di tappa
Il comasco Jacopo Cerutti durante la tappa di ieri, la terza della Dakar

Dakar, Cerutti è un fulmine
Il primo italiano di tappa

Il pilota di Montorfano continua a stupire: sedicesimo. E ora nella generale è diciassettesimo

Nella città bianca di Arequipa si ferma la Dakar per la terza tappa del grande raid, dove in una della tappe più lunghe di questa edizione il nostro Jacopo Cerutti conquista un grandissimo risultato terminando 16° assoluto, risalendo addirittura fino al 17° posto nella classifica assoluta.

E così Cerutti “vola con tutto il fiato in gola” a ottenere una delle più belle prestazioni nelle quattro Dakar che il pilota di Montorfano ha fin qui corso. E pensare che martedì il pilota del Team Solaris ha dovuto masticare amaro, perché durante l’ultima parte della prova speciale, la cannuccia della benzina che collega il doppio serbatoio delle moto dei grandi raid si è staccata facendo perdere il carburante, tanto da doversi fermare per cercare di ovviare al problema.

Grazie a questo risultato il pilota di Montorfano ha avuto la possibilità di risalire nella classifica generale, ma soprattutto nel ranking delle partenze che gli assicura di poter essere vicino ai big del raid anche nella scelta del percorso.

Oggi tappa numero quattro da Arequipa a Tacna di 664 km di cui la speciale ne misura 405, mentre il tratto di trasferimento è di 259.


© RIPRODUZIONE RISERVATA