Martedì 07 Settembre 2010

L'ex Como Lamacchia
ristoratore a Formentera

COMO Andrea Lamacchia, professione ristoratore. Eppure lui è un portiere e vorrebbe continuare a farlo, visto che ha solo venticinque anni e da quattro è nel giro della serie C e della Lega Pro. Lo ricordate? Era il portiere titolare del Como il primo anno in serie D, con Giacomo Gattuso in panchina. Ora è senza contratto: dopo lo scorso campionato, cominciato a Rodengo Saiano e concluso a Carpenedolo, non ha più trovato squadra. In compenso, si è rifugiato nell'amatissima Formentera, dove ha aperto in società un frequentatissimo bar a Es Pujols, il The Beach. E presto ne aprirà un altro in Brasile, a Porto Seguro, nello Stato di Bahia. Ma lui si aspetta sempre di tornare a giocare a calcio, anche se le speranze sono sempre meno. «Purtroppo la situazione è critica e i fallimenti di tante squadre in estate hanno contribuito a complicare le cose. Con i nuovi regolamenti, poi, per i portieri è più dura. Non parlo di me, ma perché uno forte come Malatesta è ancora senza squadra?».
Lamacchia contesta le nuove regole che favoriscono l'utilizzo degli under 23 in Lega Pro: «Sembra quasi un campionato Primavera, siamo sicuri che questo sia il modo giusto per cercare di salvare le società? Il presidente Macalli dovrebbe chiederselo». Per l'ex portiere del Como, l'apertura del The Beach doveva essere un'attività in più, invece rischia di trasformarsi nella sua occupazione principale: «Ho 25 anni e vorrei poter fare ancora il calciatore. Ho ricevuto proposte per allenare e altre che sinceramente non si potevano prendere in considerazione. Sento di poter dare ancora tanto, non mi considero finito e nonostante gli impegni mi sto allenando da solo. Se non accadrà nulla, mi dedicherò a questa nuova attività». Che comunque gli sta dando molte soddisfazioni: «A luglio abbiamo avuto tanti ospiti “vip”, come Abbiati, Vieri, Brocchi, Belen e Corona, ma al di là dei nomi, è bello vedere che c'è movimento e che c'è voglia di divertirsi». In attesa di una chiamata. E chissà mai se arriverà.

g.valentini

© riproduzione riservata

Tags