Sabato 22 Gennaio 2011

Bufera sulla Comense
Zampella fuori rosa

Comense oggi a Cinisello contro il Geas Sesto (ore 16), con diretta su Rai Sport 1. Ma il derby contro la squadra dell'ex Montini passa quasi in secondo piano dopo il “bubbone” scoppiato nei giorni scorsi: Zampella è stata infatti sospesa dalla società per motivi disciplinari a tempo indeterminato. Il caso è esploso giovedi: convocata la squadra dal presidente per esaminare il periodo negativo, sono emersi dei malumori nei confronti della play calabro-americana la quale se n'è andata sbattendo letteralmente la porta. Il presidente ha sospeso la giocatrice, non convocata per oggi, e da ieri è il figlio Stefano a trattare la vicenda, con Zampella e il procuratore. Nei prossimi giorni si capirà se la rottura è definitiva oppure no.
Che la posizione di Zampella non fosse rosea era latente così come era noto il suo carattere “difficile”: l'anno scorso il gioco slavo di Bukvic esaltò le sue doti tanto da essere eletta miglior play italiano del campionato; quest'anno la giocatrice soffriva un assetto diverso senza i movimenti e gli scarichi di Smith. Chiaro che togliere un play con caratteristiche offensive e tiro da 3 sarebbe una grossa perdita; Cirone ha declinato ogni possibilità di rientro, esclusi interventi sul mercato, la regia va a Stabile e Donvito, e come italiana subentra il nuovo talento Maffenini. L'episodio si somma al delicato momento che attraversano le comasche, sia fisico che di risultati. Harmon è vicina al rientro ma nell'ultimo summit si è deciso di soprassedere; oggi c'è Sowinski. Il bollettino medico inoltre riporta: Jansone con il dito fasciato per un mese, un altro mese la maschera di Spreafico, Donvito è stata ferma per i postumi di Lucca, e Jansone, Vilipic e ieri Fazio a riposo per l'influenza. Il 2011 ha portato un inaspettato tracollo: tre sconfitte consecutive (a Lucca solo 45 punti segnati), quattro nelle ultime cinque gare, e va anche ricordato che le nerostellate non vincono fuori casa da due mesi. Il Geas è in grande salute e c'è anche la cabala del derby, con tre successi su tre interni (all'andata Comense +12) e due sconfitte su due esterne. Venerdi Antonio Pennestrì ha nuovamente incontrato la squadra: ha deciso di sospendere gli stipendi.

n.nenci

© riproduzione riservata

Tags