Venerdì 01 Aprile 2011

Basket, Montegranaro
non può impensierire Cantù

CANTU' - Arriva la Fabi Shoes Montegranaro sabato sera - si inizia alle 20, con diretta su SkySport2 - alla Ngc Arena a rendere visita alla Bennet issatasi solitaria, complice il rinvio di Milano-Siena di domenica scorsa, al secondo posto della classifica. Montegranaro ha chiuso sei giorni fa, travolgendo in casa l'Enel Brindisi (+42 finale), un periodo nero fatto di sei sconfitte consecutive arrivate dopo il successo a Sassari di un punto nella prima giornata di ritorno.
Il lungo passaggio a vuoto ha visto così la Fabi Shoes allontanarsi dalle posizioni di vertice - a fine andata aveva 16 punti contro i 20 di Cantù, ora i 4 di differenza dalla Bennet sono diventati 14 - ma continuare a lavorare per rimediare alla serie di sconfitte inseguendo l'accesso ai play off. Ne é venuto fuori un cambiamento abbastanza importante, così che rispetto alla gara di andata la Bennet si trova ad affrontare una Fabi che "perde" tre giocatori per complessivi 3 punti realizzati (quelli di Bobby Jones, Canavesi e Ongenaet, gli altri due "rilasciati" dal club marchigiano, rimasero 40' in panchina) rimpiazzandoli molto più concretamente con Ray Toolson, Shammond Williams e Valerio Mazzola. Arrivato dalla Benetton il primo, tiratore alterno ma potenzialmente pericoloso, il secondo - con il passaporto georgiano - permette a Montegranaro di schierare in pratica quattro Usa, accanto allo stesso Toolson, Ray e Ford, mentre Mazzola, al debutto con la Fabi dopo aver lasciato la A2 di Ferrara, si mise in notevole evidenza già un anno fa al Pianella quando i suoi 13 punti furono pesantissimi nella vittoria della Carife per 76-64 sulla Ngc.
Insomma, considerando che coach Stefano Pillastrini sta anche recuperando Tony Maestranzi dall'infortunio che lo aveva messo fuori causa per un po' di tempo - a mettere assieme un reparto piccoli che con Williams e l'ottima stagione di Andrea Cinciarini si presenta assai consistente - e che può contare sulla solidità sotto i tabelloni di Ivanov e Ford (27 punti con 10 rimbalzi all'andata) rispettivamente primo rimbalzista offensivo, il bulgaro, e difensivo, Ford, del campionato si capisce come l'avversario odierno della Bennet appaia tutt'altro che semplice da affrontare, contando anche sulla capacità di Cavaliero ed Antonutti di produrre punti.
L'andata fu una partita pressoché "perfetta" da parte canturina - allora alle prese col doppio impegno campionato e Coppa - chiusa con un notevolissimo 63% al tiro, frutto del 50 da tre (11 su 22) e di un eccellente 73%, 22 su 30, da due, con l'unico, grosso, neo dell'infortunio che tolse di mezzo, dopo 6' di gioco e per un paio di mesi, Manu Markoishvili. Oggi comunque la Bennet potrà contare sullo stesso Markoishvili, che affronta il "teorico" connazionale Williams, e su tutto l'organico.
Intanto in seguito alla qualificazione di Siena alla Final Four di Eurolega (a Barcellona dal 6 all'8 maggio), slittano le date delle ultime due giornate di regular season. Ciò significa che Treviso-Cantù si giocherà giovedì 12 maggio alle 20.30 e il derby Cantù-Varese domenica 15 alle 18.15. I play off inizieranno mercoledì 18 maggio.

La giornata - Sabato: ore 20, Bennet Cantù- Montegranaro; domenica, 11.45: Pesaro-Cremona; 18.15: Roma-Teramo; Avellino-Milano; Varese-Caserta; Biella-Treviso; Bologna-Sassari; Siena-Brindisi posticipata al 20 aprile.
La classifica - Siena* 40; Cantù 34; Milano* 32; Bologna, Avellino 24; Caserta, Treviso, Varese 22; Pesaro, Sassari, Cremona, Roma, Montegranaro 20; Biella 18; Brindisi, Teramo 14 (* una partita in meno).

g.valentini

© riproduzione riservata