Domenica 09 Ottobre 2011

Volley, Cra ancora battuta
Genova passa al Parini

CRA CANTÙ            1
CARIGE GENOVA    3

(16-25, 25-21, 23-25, 21-25)

CASSA RURALE
: Krumins 2, Sequeira 16, Monguzzi 4, Pavan 13, Galliani 17, Tuominen 16; Gelasio (L1), Gerosa, Sala 3, Ruggeri, Butti (L2). N.e.: Seregni, Panighini. All. Della Rosa, ass. Bartesaghi.
CARIGE GENOVA: Nuti 3, Yordanov 20, Pecorari 6,  Ainsworth 9, Ruiz 14,Meszaros 17; Rizzo (L1), Donati, Tibaldo, Manassero. N.e. Nonne, Polidori. All. Del Federico, ass. Agosto.
Arbitri: Onarelli (Perugia), Zingoni (Livorno).

CANTÙ -
 Difficile realtà la A2: terza partita e terza sconfitta con punteggio molto equilibrato dopo un primo set in cui ai canturini non è riuscito frenare l'irruenza dei liguri.
La Carige commetteva pure qualche errore di troppo in avvio (2-4) per poi prendere il largo. Un po' frastornati dagli  avversari (14-22 con palla in rete sul servizio) poi sul 16-22, dopo un buon recupero un 0-3 per chiudere il set sotto di nove.
La partita cambiava volto nel parziale nonostante un difficile avvio (1-3). Galliani si scuoteva, Pavan e Tuominen tornavano ad essere all'altezza e Sequeira sbagliando di meno riuscivano ad assicurare il primo vantaggio (6-5) del match, poi ripetute parità sull'8-9 e 10. La Cra arrivava fino a 16-11 alla seconda pausa, poi out un servizio di Krumins ed un ace di Ruiz riducevano lo scarto (16-13). Buon momento di Galliani che portava a + 6 (19-13), quindi un 0-3 sulla reazione dei genovesi che riaprivano il set (20-18). Con Krumins un muro a punto del +5 (24-19) ed era set vinto.
Terzo tempo che vedeva il predominio di Genova (3-8 e 8-16 alle due pause) poi con un vantaggio largo di otto lunghezze (13-21) in campo prima Butti poi anche Ruggeri e Sala la Cra si riprendeva e con un doppio 3-0 (16-21 e 20-22) riapriva il parziale portandosi vicinissima all'aggancio (22-23 e 23-24). Ma a chiudere l'1-2 erano gli ospiti.
Ultimo set sulla falsariga del primo (5-8 e 8-16) per riprendersi nel finale dopo aver accusato il massimo ritardo a -9 (10-19). Un 4-0 portava il punteggio 18-20 poi 20-22 e 21-23, ma erano i colpi di Ruiz e Meszaros d assicurare l'1-3 finale.
Max Della Rosa dichiarava: «La loro battuta ha fatto tutta la differenza del mondo. Sono stati bravi  loro, ho poco da rimproverare ai miei ragazzi quanto a grinta e volontà».

g.valentini

© riproduzione riservata

Tags