Giovedì 31 Gennaio 2013

Mancinelli è arrivato a Cantù
I retroscena della trattativa

CANTÙ - Un improvviso attacco influenzale l'ha messo mercoledì ko impedendogli di partire da Bologna per raggiungere Cantù dove nel pomeriggio era già stata indetta la conferenza stampa inerente la sua presentazione. Stefano Mancinelli è rimasto a letto e così il suo arrivo in città è slittato alla serata.

Giovedì, invece, dopo le visite mediche di rito, alle 15.45 il nuovo acquisto della Chebolletta farà la propria apparizione nella sala stampa del Pianella. Ad attenderlo, la maglia numero 23. Il Mancio, infatti, non potrà indossare la canotta con il suo adorato numero 6 poiché la maglia con questo numero, appartenuta al compianto Chicco Ravaglia, è già stata ritirata da tempo dalla società biancoblù.

Ma come e soprattutto quando è nata la trattativa tra il club della famiglia Cremascoli e il procuratore di Mancinelli? A raccontarci la storia è Dario Santrolli, l'agente dell'ala chietina. «La prima telefonata è intercorsa sabato scorso - spiega - quando, credo, la partenza di Markoishvili poteva essere ritenuta probabile. Da quel momento, i contatti sono proseguiti ininterrottamente sino al momento della firma. Nel frattempo, tuttavia, su un binario parallelo procedeva anche la trattativa aperta alcuni giorni prima con Sassari».

Leggi l'approfondimento e l'intervista integrale nell'edizione de La Provincia in edicola giovedì 31 gennaio



f.cavagna

© riproduzione riservata

Tags