Martedì 16 Luglio 2013

Abass segna 21 punti

Ma all’Italia non basta

Il canturino Awadu Abass

Non basta il migliore Abass Awudu Abass, autore di 21 punti in 26 minuti, per tirare fuori l’Italia dai pasticci in una gara giocata male dagli azzurri e persa contro la Lettonia (81-88) nell’Europeo Under 20 in corso a Tallinn in Estonia.

I lettoni mantengono così l’imbattibilità (6-0) e si qualificano anzitempo ai quarti di finale, mentre oggi la squadra del c.t. Pino Sacripanti si giocherà tutto contro la Russia (alle 14.45 ora italiana) nella terza e ultima giornata della seconda fase. Gli azzurri sono sempre privi di Laganà ma dopo l’impresa del giorno prima contro la Spagna incappano in una prova priva di mordente in difesa e di lucidità in un attacco che non ha gioco interno.

Ne conseguono il 39% su azione (29/74) contro 51% della Lettonia (30/59) e il pessimo approccio: 2-13 al 4’ e 12-23 all’8’ quando Awudu Abass entra dalla panchina. La guardia-ala della Pallacanestro Cantù sprigiona la sua solita gara di grande intensità e chiuderà come top scorer azzurro con 21 punti e 7/9 da 2 (2/6 da 3, 1/4 da 1, 4 rimbalzi). Una pedina che, sotto gli occhi del tecnico di Cantù, si sta guadagnando uno spazio importante.

Troppa fatica però da parte dell’Italia che proprio con Awudu Abass si avvicina (28-29 al 14’) ma poi ripiomba indietro (32-42 all’intervallo). Ancora il giocatore di Como con canestro e tripla in 1’ riduce le distanze (37-42 al 21’) ma gli azzurri sembrano stanchi e senza strafare la Lettonia prende il largo a +19 (51-70 al 29’). Nel 4° quarto vani i tentativi dell’Italia: da 60-77 al 34’ fino a 74-82 a 2’39” con rimbalzo offensivo e schiacciata di Awudu Abass. Gli azzurrini riducono fino a -7 (75-82) e gli sforzi servono quantomeno per contenere la differenza canestri (-7) in ottica classifica avulsa.

© riproduzione riservata