Abass sul treno azzurro   «Ci voglio credere»
Awudu Abass è uno dei 24 “azzurrabili”

Abass sul treno azzurro

«Ci voglio credere»

Da oggi a sabato sarà uno dei sette nazionali

al lavoro nel pre raduno di Bologna con coach Dalmonte.

Parte oggi ufficialmente la stagione azzurra 2016. Il pre raduno di Bologna (sino a sabato) apre infatti le attività della Nazionale in vista del Pre Olimpico di Torino (4/9 luglio) che qualifica per l’Olimpiade di Rio de Janeiro (7/21 agosto).

Tra i sette giocatori convocati dal c.t. Ettore Messina che a Bologna lavoreranno agli ordini di coach Luca Dalmonte e del preparatore fisico Francesco Cuzzolin svolgendo sedute di attività fisica e tecnica individuale, compare anche il nome di Awudu Abass.

«Cosa mi aspetto? - s’interroga il capitano della Pallacanestro Cantù -. Davvero non saprei perché si tratta della mia prima vera esperienza con la nazionale maggiore. Cercherò di conoscere, di apprendere e di imparare il più possibile sfruttando appunto questa occasione che mi viene concessa.

Abass sa benissimo che la concorrenza nel suo ruolo si annuncia di altissimo livello. «In effetti, giocatori come Datome, Gallinari, Gentile e Aradori, solo per citarne qualcuno, sono davvero fortissimi - osserva -. Se si “sopravvive” a una concorrenza del genere significa che ce lo si è meritato davvero. Io ci spero di essere tra i 12 per il preolimpico per poi cercare di centrare la qualificazione all’Olimpiade di Rio»


© RIPRODUZIONE RISERVATA