Abbate, frattura  a una vertebra  Dinamica: ha rischiato grosso
TULLIO ABBATE (Foto by Dino Merio)

Abbate, frattura a una vertebra

Dinamica: ha rischiato grosso

Ricoverato alle Betulle di Appiano, dovrà stare fermo dieci giorni e poi per due mesi limitare al minimo i movimenti

Tullio Abbate junior è ricoverato all’ospedale Le Betulle di Appiano Gentile dopo l’incidente di domenica pomeriggio durante la Centomiglia. Nell’impatto ha riportato la frattura della vertebra D12, a metà schiena, per fortuna senza interessamento del midollo. Dovrà stare immobile per 10 giorni,e poi per altri 60 giorni limitare al minimo i movimenti e comunque sempre con un corpetto. Il figlio d’arte (suo papà è il grande costruttore e pluri vincitore della corsa che si chiama come lui, Tullio) è molto dolorante e sotto choc per l’accaduto.

Il suo Folgore si era ribaltato prendendo male un’onda mentre stava recuperando da una cattiva partenza. Il volo della sua barca ha tenuto con fiato sospeso spettatori e appassionati che si trovavano sulle sponde del lago e che hanno visto il potente catamarano capovolgersi in una esplosione di spruzzi. Attimi interminabili quelli che sono seguiti all’impatto, quei secondi che hanno separato l’incidente al riapparire del pilota in acqua. Fortunatamente Tullio è riuscito a sfilarsi dall’abitacolo e a riemergere prima che arrivassero gli uomini del soccorso. Ma sono stati attimi terribili. Era impigliato con l’Hans (il sistema che blocca il collo per evitare rotture delle vertebre cervicali in caso di decelerazione brusca) all’abitacolo, e ha avuto la prontezza di raggiungere una bolla d’aria per prendere fiato e poi liberarsi del casco distrutto prima di disincagliarsi e riemergere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA