Aiuta l’avversario fuori percorso  Parravicini così rinuncia a vincere
Mattia Parravicini (Foto by Cardini)

Aiuta l’avversario fuori percorso

Parravicini così rinuncia a vincere

Il derviese Davide Raineri (Cs San Rocchino) e la sarda Paola Sanna (Bergamo Stars Atletica) succedono ai comaschi Michele Belluschi e Cristina Clerici nel Memorial Peppino Ascorti-Paolo Borghi. La seconda edizione, ben organizzata dalla Polisportiva Canturina San Marco, si è disputata sabato sera sulle strade di Cucciago. E sul tempo di 32’39” del “laghèe” Raineri (contro il 31’13” di Belluschi) ha, indubbiamente, influito l’errore di percorso quando si era avvantaggiato sugli avversari. E qui si innesta un episodio da libro “Cuore” perché a farlo rientrare sul giusto tracciato è stato l’albavillese Mattia Paolo Parravicini (Canturina San Marco) che, trovandosi praticamente proiettato verso il successo, non ha voluto approfittarne della situazione delineatasi preferendo, invece, compiere un bellissimo gesto di correttezza. «Era giusto che Raineri vincesse, perché – ha commentato Parravicini – si è dimostrato il più forte. Sono contento che la gara sia finita così. Vero che potevo esserci io sul primo gradino del podio ma la vittoria non l’avrei sentita mia». Chapeu.


© RIPRODUZIONE RISERVATA