Ali, è un rientro con il botto Demolito il personale sui 200
Il sorriso di Chituru Ali (a sinistra), abbracciato al suo coach Parrilli

Ali, è un rientro con il botto
Demolito il personale sui 200

Buone notizie per il ventunenne velocista-ostacolista di Albate.

Chituru Ali è tornato. Questa è la bella notizia che arriva dalla settima edizione dell’Athletic Elite Meeting, che si è disputato a Milano. Il velocista-ostacolista di Albate (21 anni) si è imposto nei 200 metri, demolendo con 21”27 il primato personale.

L’ultima uscita di Chituru Ali risale al 4 luglio nel meeting di Rieti, quando corse i 100 metri al fianco di Filippo Tortu. Poi l’infortunio e la lunga ripresa, con gli allenamenti al campo Coni, sotto l’attenta guida di coach Daniele Parrilli.

Gli appuntamenti clou della stagione (i tricolori assoluti e della categoria Promesse) “saltati” e sabato pomeriggio finalmente il rientro. Sulla pista del XXV aprile a Milano, che ha visto il portacolori del Cus Insubria Varese/Como, stabilire a fine giugno la miglior prestazione italiana sui 150 metri.

Per il rientro coach Parrilli ha scelto i 200 metri. E il suo allievo, oltre ad imporsi, vincendo la seconda serie, mette a referto il personal best, spazzando via il precedente di quasi 70 centesimi. Ali ha corso in 21”27 contro il 21”95 del 25 aprile 2019 a Chiari, andando per la seconda volta in carriera sotto il muro dei 21 secondi. In questa strana -e ridottissima per lui -stagione, il campione di Albate ha abbassato i personali nei 100, nei 200 e nei 150 metri, senza mai toccare gli ostacoli, che sono la “specialità della casa”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA