Ardito si gode il successo  «Bello vincere alla fine»
Il saluto tra Banchini e Ardito (Foto by foto Cusa)

Ardito si gode il successo

«Bello vincere alla fine»

Il vice di Albè alla Giana: «È stata una vittoria della sofferenza. Grazie al gruppo».

Per la Giana ha parlato il vice allenatore Andrea Ardito, indimenticato ex centrocampista del Como: «Bello vincere così all’ultimo ma è stata una vittoria della sofferenza. Oggi penso sia stata la vittoria dei senatori della Giana ma anche dei giovani. Fabio Perna, che ha fatto un secondo tempo incredibile e Daniele Pinto che gioca sempre 90’ e che è arrivato a fine partita stremato. Ma questi sono giocatori che non riesci mai a toglierli per quello che ti danno in campo. Ma è stata la vittoria anche dei giovani, classe 2001 e 2000, come Finardi e Zugaro. Il primo ha segnato il gol del pareggio e Zugaro, spostato nel finale sulla fascia destra, ha fatto quella corsa di cuore per il gol finale di Perna. E’ stata anche una vittoria di sofferenza perché siamo andati sotto, ma poi con la forza del gruppo abbiamo reagito. Dobbiamo crescere perché i giovani che schieriamo sono tanti e hanno bisogno di tempo e di sbagliare».

Al settimo cielo uno di questi giovani, Sebastiano Finardi, classe 2001, in prestito dall’Atalanta: «Sono contento per aver contribuito a dare questa svolta alla partita con il mio primo gol nei professionisti. Ma anche nelle giovanili non ero molto abituato a fare gol e quindi dopo aver segnato ero un po’ spaesato. Una sensazione bellissima che mi porterò sempre dentro perché il primo gol tra i professionisti è sempre qualcosa di importante».


© RIPRODUZIONE RISERVATA