Aspetti De Vecchis  e ti ritrovi Oppizzio
Davide Oppizzio sul gradino più alto del podio al cavallo con maniglie

Aspetti De Vecchis

e ti ritrovi Oppizzio

Nella seconda prova a Fermo della Coppa dei Campioni molto bene il figinese con un oro e due bronzi.

L’attesa era per Tommaso De Vecchis che invece è incappato in due giornate non al top. Così l’artistica comasca ha dovuto contare sul giovane Davide Oppizzio che non ha deluso intascando un oro, due bronzi e due quarti posti.

Niente male se consideriamo che stiamo parlando della seconda prova della Coppa dei Campioni a Fermo, nelle Marche, una gara seconda come importanza sul suolo italiano, solo ai campionati assoluti.

Il figinese (14 anni) era impegnato tra gli Juniores e, dopo il quarto posto nel concorso generale, ha messo al collo l’oro nel cavallo con maniglie e il bronzo alle parallele e alla sbarra. Per il portacolori della Ginnastica Meda (la società dove ha sempre militato il grande Andrea Coppolino) è arrivato anche un quarto posto agli anelli.

Tommaso De Vecchis portava in gara, per la prima volta dopo più di un anno, il concorso generale. «Era prevedibile che andassi incontro a qualche difficoltà - spiega il cermenatese -. Per me era più che altro un test, per capire a che punto sono. Adesso dopo una settimana di riposo, inizierò a preparare gli assoluti di settembre, con il pensiero rivolto ai mondiali di ottobre».

Fuori dal podio nell’all around, De Vecchis è riuscito ad entrare in due finali, negli attrezzi che preferisce, le parallele e la sbarra. Purtroppo però ieri, in entrambi gli esercizi, ha avuto delle cadute che hanno compromesso la prestazione. Comunque l’importante era entrare tra i primi sei in Italia, e questo risultato è stato intascato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA