Basket comasco in forma È un 2018 da ricordare
Giorgia Balossi campionessa d’Europa

Basket comasco in forma
È un 2018 da ricordare

Dallo scidetto di Abass con Milano a Balossi e Nasraoui campionesse d’Europa giovanili. Più il tricolore Under 16 del Pgc. Quante belle realtà

È un 2018 da ricordare quello che sta per concludersi per il basket comasco. Un anno che ha regalato grandi gioie in campo giovanile, ma c’è qualche trionfo anche nei senior.

Il gradino più alto del podio nostrano lo merita la coppia formata da Giorgia Balossi di Como e Meriem Nasraoui di Mariano Comense. La due sedicenni sono infatti protagoniste di una stagione incredibile che le vede laurearsi campioni d’Europa e bicampioni d’Italia: con la maglia dell’Italia vincono l’Europeo Under 16 a Kaunas giocando titolari, e con Costa Masnaga conquistano due tricolori, Under 18 sebbene sotto età e Under 16 nelle finali di Alzate Brianza.

Medaglia d’argento in questa speciale classifica comasca ad un’altra annata 2002. E’ quella del Progetto Giovani Cantù che a Bassano del Grappa vince lo scudetto Under 16, terzo podio del vivaio canturino negli ultimi tre anni.

Completano il podio del 2018 di casa nostra sempre loro, Pgc e Costa, non a caso andati a medaglia entrambi a Cagliari nelle finali Under 14. I canturini conquistano il bronzo dopo essersi arresi soltanto in semifinale, mentre le ragazze persa per infortunio l’inverighese Barzaghi si consolano con l’argento.

E’ stato però anche l’anno di Abass Awudu Abass: il giocatore di Como vince con l’Olimpia Milano il suo primo scudetto sebbene da comprimario. Scudetto invece sfiorato dall’assese Laura Spreafico che con Ragusa perde la finale in gara-5.

Altri quattro giovani (due del Pgc e due di Costa) vestono la maglia azzurra nelle competizioni Fiba. Come Nasraoui, brucia le tappe al debutto in Nazionale anche la finese Sofia Frustaci, convocata al Mondiale Under 17 che termina con un ottimo 5° posto. Europeo di categoria per la canturina Beatrice Del Pero, che con l’Under 20 giunge quarta dopo aver sfiorato il podio, e per il lipomese Gabriele Procida, una delle poche note positive nell’11° posto dell’Under 16. Riccardo Chinellato invece si specializza nel 3 contro 3: il giocatore di San Fermo prende parte con l’Under 18 all’Europeo e ai Giochi Olimpici Giovanili.

Tornando ai senior, a stagione in corso il finese Matteo Fioravanti si trasferisce a Cento e partecipa così alla prima promozione in A2 dei ferraresi. Nei campionati lombardi invece, il Gorla Cantù domina come nei pronostici la C Silver e rimontando la finale da 0-1 a 2-1 fa il suo ritorno in C Gold dopo tre anni. Storica finale di serie D, la prima in 45 anni, per la Novacaritas Appiano Gentile. La Legnomarket Figino Serenza torna in D vincendo la finale di Promozione dopo un supplementare. Sette anni dopo il ritiro dai senior, la Mokart Alebbio Como sale in Promozione. Nelle giovanili Le Bocce Erba centra una grande doppietta di titoli regionali con Under 20 e Under 15, e il Pgc fa il bis nel Join The Game con Under 14 e Under 13.

Simone Clerici


© RIPRODUZIONE RISERVATA