Mercoledì 13 Novembre 2013

Basket: Fox Town, occhio

Il Cibona è sempre il Cibona

Michael Jenkins, uno dei volti nuovi di Cantù
(Foto by Foto Butti/Pozzoni)

Si materializza oggi (alle 18) la prima di tre trasferte consecutive nel giro di otto giorni per la Pallacanestro Cantù che peraltro fuori dalle acque territoriali batte bandiera Fox Town.

L’attracco odierno è a Zagabria, dopodiché gita fuori porta domenica a Cremona e infine sbarco in Bassa Sassonia, Germania, nella cittadina di Quakenbruck dove ad attenderla mercoledì prossimo ci saranno i dragoni dell’Artland.

Focalizzando l’attenzione sul match di oggi, sembrerebbe incutere quasi più timore la circostanza di giocare in un palazzetto ribattezzato “Drazen Petrovic Arena” (impianto da 5.200 posti) che non l’effettiva consistenza dell’avversaria che pur si chiama Cibona.

Intanto, però, la Fox Town è 4-0 e il Cibona 0-4. «Non sono stati fortunati sinora con i risultati - afferma Pino Sacripanti a proposito degli avversari - avendo perso un paio di partite all’ultimo possesso. Mi aspetto una gara difficile contro una rivale che temo e che dispone di gran talento sul perimetro».

Le insidie dell’appuntamento odierno (palla a due alle 18) sono ben note anche a Michael Jenkins. «La classifica diametralmente opposta tra noi e loro non dovrà trarci in inganno perché il Cibona vanta un grande roster con guardie Usa esperte quali Janning e Strawberry e interessanti prospetti tipo Saric e Planinic».

© riproduzione riservata