Cantù, è la notte del grande sogno. Anche Boev e Sergio con il gruppo

Ci sono tutti - giocatori, staff e società - per la gara 5 di oggi a Scafati: vale la promozione in A

Cantù, è la notte del grande sogno. Anche Boev e Sergio con il gruppo
Allen (a sinistra) e Bryant: i due americani di Cantù devono fare la differenza
(Foto di Butti)

La squadra è arrivata in aereo a Napoli, prima del trasferimento a Scafati nel primo pomeriggio. La giornata era iniziata con una seduta di allenamento a Vighizzolo, mentre oggi si aggregherà gran parte dello stato maggiore della Pallacanestro Cantù: ci saranno i vicepresidenti Angelo Passeri e Walter Sgnaolin, il socio-sponsor Antonio Biella, il consigliere delegato Andrea Mauri e Daniele Della Fiori, assenti il presidente Roberto Allievi e il vice Sergio Paparelli.

Sarà una lunga giornata, con la squadra che svolgerà in mattinata al PalaMangano la consueta rifinitura: non si può dire che gara 5 sia stata preparata come una normale partita, considerati i tempi ristretti dopo gara 4. Nessuno è dato in condizioni critiche, nessuno in condizioni scintillanti, ma tutti saranno presenti, abili e arruolati, per la finalissima di stasera.

Anche se non saranno tra i dodici, al fianco della squadra ci saranno anche Boev e capitan Sergio, a soffrire in tribuna. Le fatiche dei playoff sono emerse – per Cantù e Scafati – così come era più che prevedibile dopo una stagione lunga e massacrante. Ma ora serve l’ultimo sforzo.

Scafati dovrebbe invece recuperare entrambi gli americani. Daniel, in particolare, anche se non sarà ovviamente al 100%. E Clarke, che in gara4 ha giocato 6 minuti, dovrebbe riuscire ad assicurare un minutaggio più consistente.

Definita la terna arbitrale: la partita sarà diretta da Gianluca Gagliardi di Frosinone, Angelo Caforio di Brindisi e Valerio Salustri di Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True